Quadraro: Spaccio di droga e furto, due arresti e due denunce

Identificate 90 persone, tra cui due sono finite in manette per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

I Carabinieri della compagnia Casilina hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nei quartieri Quadraro e Tuscolano, con particolare riferimento alle zone adiacenti a via dei Sestili, piazza del Quadraretto e largo Spartaco, nonche’ alle aree delle stazioni delle fermate metropolitane Numidio, Quadraro e Porta Furba, finalizzato alla prevenzione e repressione della criminalita’ diffusa nelle aree urbane di periferia.

Tale attivita’ rientra nell’ambito di un piu’ ampio piano strategico pianificato dal comando provinciale dei Carabinieri di Roma per contrastare situazioni di degrado, abusivismo e illegalita’ nei quartieri periferici, in linea con l’azione fortemente voluta dal Prefetto di Roma Lamberto Giannini in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nel corso del servizio sono state identificate 90 persone tra cui due sono finite in manette, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e altre due denunciate per furto aggravato, controllato 52 veicoli e ispezionato 5 esercizi commerciali.

In particolare, due giovani di 23 e 24 anni, entrambi di origini sudamericane, sono stati notati in strada con fare sospetto e, a seguito del controllo effettuato dai Carabinieri sono stati trovati 3 g di hashish, 1,4 g di ecstasy e 0,4 g di ketamina, gia’ suddivisi in dosi e pronti per lo smercio nonche’ la somma in contante di 5.795 euro, ritenuta il provento dell’attivita’ illecita.

Una coppia di cittadini georgiani invece, sono stati denunciati in stato liberta’ per furto aggravato in concorso poiche’ sono stati subito dopo essersi impossessati di prodotti cosmetici, per un valore di circa 170 euro, previa rimozione dei dispositivi antitaccheggio.

Noleggio attrezzature a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati