Quarticciolo, esce dal carcere per rientraci dopo pochi giorni: Riempie di botte la madre

L'intervento dei poliziotti

Quella che doveva essere una seconda possibilità di vita per un giovane 27enne uscito dal carcere, si è trasformata in una notte da incubo per sua madre 55enne, nella loro casa al Quarticciolo, costretta a chiamare le Forze dell’Ordine e a scappare dall’abitazione per sfuggire alle botte del figlio.

A scatenare la lite intorno alla mezzanotte di Domenica 11 Febbraio 2024, che ha fatto esplodere la violenza da parte dell’uomo, è stato il rifiuto di sua madre di fargli vendere l’unico televisore di casa.

Una prepotenza più che una richiesta da parte del giovane, per una necessità impellente di denaro, e quel problema irrisolto di tossicodipendenza, diventato come una cappa nera sulla sua famiglia.

Quando lei si è imposta, negando al figlio la vendita dell’elettrodomestico, il 27enne non ha saputo trattenere la sua furia nei confronti della donna, che ha picchiato fino a toglierle ogni forza prima di chiudersi nella sua stanza da letto.

E’ stato allora che la 55enne ha chiamato il 112 per chiedere aiuto e a fatica è uscita di casa per paura di venire aggredita una seconda volta.

I poliziotti intervenuti sul posto, hanno richiesto l’immediato intervento dell’ARES 118 che l’ha soccorsa quando si trovava ancora sulla scale in brutte condizioni e ad un passo dall’accasciarsi per terra. Poi la donna è stata trasportata nell’Ospedale più vicino.

Gli agenti saliti al piano dell’abitazione hanno tratto in arresto l’uomo che ora si trova ristretto nel Carcere di Regina Coeli a disposizione del giudice. Dovrà rispondere dei maltrattamenti in famiglia denunciati dalla madre, che ha rivelato di averli subiti a lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati