R. Mussolini: “Raggi non ignori le eccellenze. Subito interventi su Centrale del Latte di Roma”

Redazione - 21 Giugno 2021

«Ancora pochi giorni e poi dovrebbe arrivare l’ennesimo pronunciamento sul decennale contenzioso che vede protagonisti Parmalat e Centrale del Latte di Roma.

Nonostante le sentenze del Consiglio di Stato pronunciate nel 2012 imponessero al gruppo francese la restituzione del 75% delle quote azionarie a Roma Capitale, infatti, si è ancora davanti a un nulla di fatto. Quello che più dispiace, tra l’altro, è che tutto questo è avvalorato da un atteggiamento disinteressato e superficiale del Campidoglio che in passato, nonostante la qualità produttiva e la solidità finanziaria di Centrale del Latte, ha addirittura valutato la possibilità della vendita delle proprie quote.

E’ evidente che in tutti questi anni i grillini si sono guardati bene dal difendere un prodotto d’eccellenza come il latte e i suoi derivati, oltre che dal tutelare l’intera filiera del lavoro che vede impiegati più di 400 produttori e migliaia di lavoratori.

È arrivato il momento di imprimere a tutto questo un decisivo cambio di rotta: l’amministrazione dovrebbe acquisire definitivamente il pacchetto azionario, a maggior ragione considerato che Parmalat sembra ormai non avere più interesse a sviluppare il mercato della Centrale, riequilibrare i rapporti economico-finanziari e sviluppare politiche capaci di riqualificare Roma come Capitale del prodotto d’eccellenza. Questo è quello che dovrebbe fare, e non fa, chi oggi ha il governo della città. Un motivo in più per riprendersi Roma».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

Pubblicità elettorale Regionali 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti