Categorie: Ambiente Politica
Municipi: , ,

Raggi nomina Katia Ziantoni a nuova assessora ai Rifiuti

Dure critiche dell'opposizione

La sindaca Virginia Raggi, che da febbraio 2019 deteneva la delega, ha nominato Katia Ziantoni nuova assessora ai Rifiuti della Capitale. Da assessora all’Ambiente del Municipio VI (Tor Bella Monaca), Ziantoni, dopo gli anni di battaglia per l’impianto di Rocca Cencia, dovrà occuparsi in prima persona, e per tutta la città, di uno dei temi più caldi dell’amministrazione cittadina.

L’ultima assessora ai Rifiuti di Roma Capitale è stata Pinuccia Montanari, andata via dalla giunta in aperta polemica per la mancata approvazione del bilancio di Ama, la municipalizzata dei rifiuti.
La sua delega, assieme a quella al Verde, era stata assunta dalla Raggi in persona, che poi un anno fa, a settembre 2019, aveva scorporato quest’ultima per affidarla a Laura Fiorini.

La scelta non ha mancato di suscitare dure critiche dell’opposizione.

RIFIUTI, FIGLIOMENI (FDI): RAGGI NOMINA ASSESSORE AMICA MA SENZA ADEGUATA ESPERIENZA.

“Dalla cacciata di Pinuccia Montanari sono trascorsi quasi due anni in cui Roma è rimasta senza un assessore ai rifiuti e adesso la Raggi, come ha fatto con l’assegnazione di altre poltrone privilegiando attivisti grillini invece di persone altamente competenti, avrebbe indicato Katia Ziantoni per tale carica.
Peccato che, visionando il curriculum della titolare all’ambiente del VI municipio, non ci appaiono le competenze che invece sarebbero necessarie unitamente ad una capacità programmatica e rilanciare veramente il settore dei rifiuti che, con i 5 Stelle in Campidoglio, si è aggravato notevolmente con montagne di spazzatura in strada che attira topi, gabbiani e cinghiali.
Il Sindaco, invece di risolvere i problemi dei romani e cercare di abbassare la costosissima Tari, continua a ricompensare gli amici per cercare sostegno nella prossima campagna elettorale.

Come Fratelli d’Italia apprezziamo le critiche alla Raggi da parte di ben cinque presidenti di commissione che, seppur tardive, potrebbero comunque indurre il Sindaco a farsi da parte e porre fine all’agonia che sta subendo la capitale d’Italia con danni irreparabili per la città anche in molti altri settori”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati