Riprese – I migranti e le vongole – Colpa del bajon? – Le vacanze di Laura – “Verdinellum” e “Verdicchio”

Fatti e misfatti di novembre 2016
Mario Relandini - 4 Novembre 2016

Riprese

“I fallimenti delle aziende – negli ultimi sette anni – sono diminuiti del 30,25% in Olanda, del 29,30% in Islanda, del 22,90% in Germania, del 19,37% in Finlandia, del 15,34% in Svezia, del 10,21% in Norvegia, del 7,70% in Belgio, perfino del 4,45% in Spagna”.

In Italia? In Italia non sono invece diminuiti, ma aumentati. E non di poco: addirittura del 55,42% con una drammatica cadenza di 57 al giorno. Come mai? Perché, evidentemente, i Governi degli altri Paesi annunciano e poi agiscono, mentre il Governo italiano annuncia e poi finisce tutto lì. Il che è irresponsabile e deprecabile. Ancor più deprecabile quando si va in giro a dire, alle volte urlando perfino alla Grillo, che tutto va bene e che l’economia è in netta costante ripresa. Ripresa, certo, ma per i fondelli.

I migranti e le vongole

“Continuano a morire – nelle acque del Mediterraneo – centinaia e centinaia di migranti”.

Ma non è che l’Unione europea non si interessi di nulla di quanto accade nelle acque del mare. Recentemente, infatti, ha emanato una norma secondo la quale non possono essere commercializzate le vongole con un diametro inferiore a 25 millimetri. Incredibilmente pazzesco.

Colpa del bajon?

“Il terremoto che continua ad infierire in Centro Italia – secondo quella “Radio Maria” diretta da padre Fonzaga – è tutta colpa delle unioni civili, un castigo divino per l’offesa alla famiglia e al matrimonio”.

Dar Ciriola

Dopo il viceministro israeliano, che del terremoto ha attribuito la colpa all’astensione italiana all’Unesco sulla questione del Muro del Pianto agli arabi, ecco, ora, un’altra colpa attribuita da “Radio Maria”. Si resta in attesa, a questo punto, che qualcuno se ne esca con il sostenere, ancora più stupidamente, che la colpa è del bajon.

Le vacanze di Laura

“Adesso – ha detto la Presidente della Camera, Laura Boldrini, in visita ai bambini terremotati – adesso è come se siete in vacanza”.

Intanto, invece di “siete”, avrebbe dovuto correttamente dire “foste”. Ma poi, pazziando, lei era forse in vacanza-premio dal mondo delle “gaffes”?

“Verdinellum” e “Verdicchio”

“E’ su tutte le bocche dei politici – in questi giorni – il “Verdinellum tedesco”.

Il vino di un nuovo vitigno coltivato in Germania? Per carità: la proposta di un sistema elettorale “simil tedesco” buttata là da Denis Verdini. Molti, avendola già assaporata, hanno storto la bocca. E sono andati a coprirne il sapore con un bicchiere di buon sincero “Verdicchio” delle Marche.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti