Roma Coloniale, un libro che i romani devono leggere

Nella nostra città distratta, le tracce coloniali, incomprese, sono ovunque: viali, piazze, obelischi, cinema, statue, targhe, tutti omaggi dedicati all’impero
Redazione - 28 Luglio 2022
Consigliamo vivamente la lettura del libro Roma Coloniale, edito da Le Commari, 2022 (euro 12,00) di Silvano Falocco e Carlo Boumis.

 

Sul colonialismo italiano pesa il torto di una rimozione storica, culturale e politica, ancora inspiegabile: un buco nel registro delle morti del Novecento, pagine bianche nei manuali di storia nazionale.

Il Colonialismo spiega, più di quel che si è portati a credere, il pregiudizio razzista che ancora oggi pervade le piaghe più nascoste della società italiana; un razzismo ordinario, che può esplodere, a certe condizioni, in episodi terribili, oppure continuare a covare sotto la cenere.

Roma è una città distratta. Le tracce coloniali, incomprese, sono ovunque: viali, piazze, obelischi, cinema, statue, targhe, tutti omaggi dedicati all’impero.

Si incontrano a Villa Borghese, al Circo Massimo, alla Stazione Termini, a San Giovanni, al Foro Italico, a Garbatella, a Casalbertone.

E in un intero quartiere: quello Africano. Forse è venuto il momento di discuterne, di ricercarle e assegnare loro un significato storico più doloroso e più giusto, senza continuare a sperare nell’oblio.

IL VIDEO

https://www.facebook.com/watch/live/?ref=watch_permalink&v=584902939651400

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti