Roma-Juve, gli interventi della Polizia

Il bilancio dei controlli attuati in concomitanza con la gara disputata all'Olimpico

E’ di un arresto e 4 denunce il bilancio dei controlli attuati dalla Questura nella serata di ieri 12 dicembre in concomitanza con la gara disputatasi allo Stadio Olimpico Roma-Juventus. In particolare intorno all’una di questa notte, a distanza di ore dalla conclusione della gara nei pressi di via Lorenzo il Magnifico, grazie all’intervento di equipaggi della Polizia impegnati nei servizi ad ampio raggio, è stata sventata l’aggressione ai danni di alcuni tifosi ospiti che si trovavano nei pressi di via Lorenzo il Magnifico.

Nel frangente due tifosi romanisti, poi trovati in possesso di un coltello e due cinte si erano avvicinati ai tifosi avversari, passando alle vie di fatto.Uno degli equipaggi della Questura impegnata nei servizi notata la scena è immediatamente intervenuto riuscendo a bloccare uno dei due aggressori poi identificato per un romano di 23 anni che è stato successivamente arrestato per il reato di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Nella circostanza, infatti, lo stesso ha ingaggiato una colluttazione con gli agenti al fine di assicurarsi la fuga senza tuttavia riuscirci.

Il secondo aggressore, in un primo momento allontanatasi, è stato successivamente rintracciato dagli agenti che sono riusciti ad identificarlo per un romano di 21 anni che rintracciato presso la sua abitazione è stato poi denunciato in stato di libertà per gli stessi reati.Intorno alle ore 20.00, nel corso dei controlli di prefiltraggio un giovane è stato bloccato dalla Polizia. Trovato in possesso di due fumogeni, il 19enne è stato denunciato per possesso di artifici pirotecnici e sottoposto al provvedimento di Daspo per la durata di 3 anni. Un minorenne è stato invece trovato senza biglietto in prossimità dei varchi di accesso allo stadio, mentre un altro, anch’egli minorenne, aveva con sé uno striscione non autorizzato. Entrambi sono stati sanzionati per la violazione del regolamento d’uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati