Sant’Egidio, raccolta straordinaria di coperte per i senza tetto

E' arrivato il gelo, aiuti ai senza fissa dimora

La comunita’ di Sant’Egidio ha dato il via a una raccolta straordinaria di coperte per i senza fissa dimora.

“Non restare indifferenti, ma fermarsi per proteggere e aiutare. Di fronte alla prima ondata di freddo di questo inverno la Comunita’ di Sant’Egidio lancia un appello alle istituzioni, ma anche a tutti i cittadini, perché ognuno puo’ fare qualcosa per mettere al riparo chi in questi giorni è a rischio, non solo per le temperature più rigide ma per la solitudine.

La Comunità, considerata l’ondata di gelo in tutta Italia, promuove anche una raccolta straordinaria di coperte, sacchi a pelo e accessori di lana per i senza dimora, che saranno distribuiti durante le cene itineranti, realizzate durante tutto l’anno con bevande e pasti caldi.

La mobilitazione è già attiva in tutte le città italiane dove è presente Sant’Egidio.
A Roma gli aiuti possono essere portati alla Città Ecosolidale, in via del Porto Fluviale 2 e in altri quartieri (in indirizzi e orari consultabili su www.santegidio.org).
Continuerà, allo stesso tempo, l’accoglienza notturna a Palazzo Migliori (vicino a San Pietro) – gestita insieme all’Elemosineria Apostolica – alla Villetta della Misericordia all’interno dell’ospedale Gemelli, nelle chiese di San Calisto e del Buon Pastore a Trastevere e in altri luoghi della capitale.

“La larga solidarietà vissuta a Natale, quando, con l’aiuto di tanti volontari, i pranzi con i poveri promossi da Sant’Egidio hanno coinvolto 80mila persone in Italia, dimostra che cresce il numero di chi desidera contribuire alla costruzione di città più umane”, conclude Sant’Egidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati