Municipi:

Sciopero dei mezzi pubblici: Il 24 Gennaio 2024 autobus e metro a rischio

Le modalità saranno comunicate a livello locale, nel rispetto delle fasce di garanzia

Arriva il primo sciopero nazionale dei mezzi pubblici, dell’anno 2024. Si prospetta dunque una grande mobilitazione che durerà per 24 ore, quella in programma – Mercoledì 24 Gennaio 2024.

Usb Lavoro privato, Adl Cobas Cub Trasporti, Sgb, Cobas lavoro privato chiameranno nuovamente i lavoratori in piazza per protestare, tra le altre cose, a favore del diritto allo sciopero, specialmente dopo i duri scontri con il ministro dei trasporti, Matteo Salvini.

Trasporti a rischio:

Saranno le sigle territoriali a sviluppare la mobilitazione a livello regionale e cittadino. Alla luce, però, anche delle mobilitazioni viste nel 2023, a Roma saranno nuovamente a rischio metro, tram ed autobus. Il 24 gennaio 2024, insomma, sarà un’altra giornata da incubo per tutti i pendolari.

Nella stessa giornata, “per la limitazione dettata dalle leggi e normative “antisciopero” è proclamato anche un primo sciopero di 4 ore” scrive l’Usb, “nel merito dell’ennesimo rifiuto delle controparti ad aprire un confronto su una proposta di rinnovo contrattuale elaborata da Usb Lavoro Privato, che rispecchia le reali esigenze della categoria”.

I motivi dello sciopero:

I motivi dello sciopero sono diversi. Si protesta per chiedere maggiore sicurezza dei lavoratori e del servizio, con l’introduzione del reato di omicidio sul lavoro, e per dire “stop” al lavoro sottopagato, alle privatizzazioni e alle trattative sui nuovi contratti sempre al ribasso.

Sciopero dei Taxi

Attualmente è previsto anche uno sciopero per i Taxi per martedì 23 gennaio 2024.

 

Serenella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati