Municipi:

Sferaluce, il nuovo libro di Giulia Fiori

Per chi ama il genere fantasy da non perdere il nuovo libro della giovane autrice romana Giulia Fiori che, con la Pav edizioni, ha pubblicato Sferaluce. Una coinvolgente trama vi porterà in luoghi magici, in posti incantati in cui perdersi. La stessa autrice definisce racconto per ragazzi ma le atmosfere e l’avvincente racconto possono coinvolgere ed appassionare tutti, ma proprio tutti.

LA TRAMA
Nel tranquillo regno di Achiti, Serely e Vell si incamminano verso la montagna di Bein alla ricerca di una cura magica per l’erede della famiglia reale Shami, ma non sanno che quel luogo non è ciò che sembra e che non saranno soli. Altri sono stati attirati dalla lauta ricompensa per il salvataggio del principe, ma quanti riusciranno ad arrivare in cima? Quali avventure affronteranno tra le rocce rosse della desolata montagna?

L’AUTRICE GIULIA FIORI
Giulia Fiori nasce a Roma il 28 Gennaio 1991, si diploma in Grafica Pubblicitaria per poi intraprendere il percorso universitario di Ingegneria. Ma ciò che ha sempre amato di più sono i libri e l’idea del suo primo romanzo è nata proprio in un periodo di confusione, quando la sua vera passione, ovvero il mondo dell’editoria, si è fatta sentire. Dopo un’ulteriore formazione, ora lavora come impaginatrice, grafica ed editor freelance.
Ha pubblicato il suo libro d’esordio, Jiklitaal – La città del sole e del sogno, il 12 marzo 2021, Draghi di Maad, una raccolta di racconti fantasy, il 15 luglio 2021 e Per un chicco di caffè, a dicembre 2021. Ha creato un’agenda per l’organizzazione della scrittura di un fantasy: Fantastichiamo. Disponibile in 2 versioni (per un solo libro o per 3). il secondo volume della saga dello Jiklitaal, Jiklitaal – Il sentiero del ritorno, è uscito il 27 maggio 2022. Ha pubblicato un racconto sulla raccolta Sogni di fantasy della PAV e uno sulla raccolta di racconti fantasy classici della Historica.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento