Sfiorata tragedia in via Labico

Scampata per miracolo famiglia di rumeni di 6 persone tra cui 3 bambini
di Alessandro Moriconi - 12 Gennaio 2009

1-2-3-4- Il crollo della fungaia in via Labico fotografato da Alessandro Moriconi

Ancora una volta, il non controllo del territorio e una carenza legislativa che può consentire ad un privato di avere dei beni che possono creare pericolo all’incolunità dei cittadini, poteva creare una tragedia.
E’ domenica mattina dell’11 gennaio, un boato e una successiva nuvola di polvere viene segnalata ai vigili urbani del VI gruppo. Pochi minuti e i vigili urbani chiudono via Labico al traffico.
Arrivano sul posto escavatori e l’ambulanze, si teme che sotto le macerie ci siano dei senza fissa dimora, la cui presenza è stata ripetutamente e inutilmente segnalata dagli abitanti di Villa de Santis.
Sul posto anche il Comadante del vi gruppo dei Vigili Urbani e l’Assessore alle politiche Sociali del Municipio Roma 6, Vannisanti.
Un paio d’ore di lavoro e i mezzi dei vigili del fuoco mettono in sicurezza il vetusto manufatto (almeno per quanto riguarda l’area della fungaia) scongiurando nel contempo la presenza di esseri umani sotto le macerie.

Per fortuna, viene comunicato in seguito, una famiglia di sei rumeni di sei persone tra cui tre bambini si sono salvati per miracolo avendo avvertito forti scricchiolii nella struttura che li ospitava.

Adesso a distanza di poche settimane via Labico sarà di nuovo (speriamo per poco tempo) al traffico veicolare e questo crearà non pochi problemi per i pesanti mezzi di trasporto in servizio presso i cantieri della MetroC che invitabilmente dovranno riversarsi sulle trafficatissime vie del quartiere.
Speriamo che il verbale dei Vigili del Fuoco e dei Vigili Urbani del VI gruppo (che saranno mandati alla commissione stabili pericolanti) siano un valido strumento per obbligare i proprietari dello stabile di via Labico, sgomberato oltre 30 anni fa, ad abbattere la struttura. Una struttura fatiscente e pericolante posta coma una mannaia sulla testa di innocenti automobilisti. Non sarebbe poi male se il municipio di Roma 6, sfruttando questo improvvisa ma prevista circostanza si impegnasse affinchè la strada sia dotata di marciapiede, fogna per le acque piovane ed illuminazione. Del resto sono poco più di 200 metri, ma tanto, tanto, utili.

Palestra e piscina 1 mese gratis a Tor Tre Teste

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti