Tanto tuonò che piovve

L'alta autorità che sarà convocata "non dovrà essere di nessuna parte politica": suicidio collettivo dell'attuale classe dirigente
GiProietti - 3 Febbraio 2021

Il fato ha fatto scorrere l’acqua in discesa, come volevasi dimostrare.

1. I politici hanno fallito su tutti i fronti, infatti l’alta autorità che sarà convocata “non dovrà essere di nessuna parte politica”: suicidio collettivo dell’attuale classe dirigente
2. I politici cosiddetti hanno preso lo stipendio per dieci anni senza fare niente di non banale e corretto. La politica di queste squadre ha fallito e va retrocessa in Serie Dilettantistica.
3. L’unica vera Personalità rimastaci è Sergio Matterella, che ha appena fatto, in sei minuti, il discorso più alto mai sentito nei Palazzi. Poi domani tutti gli inetti lo attaccheranno per “attentato al parlamento”, un parlamento che coi suoi politici capipopolo ha creato tutti i problemi per noi Italiani, senza risolverne NESSUNO, neanche in questo periodo drammaticissimo. Io credo nel Parlamento, P maiuscola, nobile, al servizio dei cittadini e del loro Bene Comune: lo eleggeremo dopo l’elezione di un novello Mattarella, spero. Guai a chi tocca Mattarella, l’unico che ha rispettato i cittadini che stanno piangendo.
4. Il mio PD, il mio riferimento, dove sono stratificati i valori in cui ho tanto creduto, ha avuto troppa pazienza, ha strillato poco ai bambini maleducati. Caro PD, ora riflettete, rinnovatevi, scegliete le persone per bene (Del Rio, Gentiloni, Letta…) e rifondatevi nelle Sezioni, tra la gente. E aiutate lealmente l'”Alta Personalità” per risolvere gli infiniti problemi che stiamo vivendo (vaccini, Recovery, sanità, aiuti agli esercenti, sblocco dei licenziamenti e riallocazione delle 100.000 donne licenziate, RIFORME necessarie per prendere i 209 miliardi, riavvio dei cantieri, riapertura piena delle scuole con la riforma dei trasporti, economia sociale e civile…etc).
4. Renzi, non si è capito una mazza di quello che volevi fare, con l’eccezione dell’ingresso, ultravoluto da te, a Palazzo Chigi della Personalità, di cui al punto successivo.
5. I primi di dicembre – mi dispiace citarmi, ma non mi importa del danno che mi faccio – avevo scritto che sarebbe arrivato Draghi!
E avevo però auspicato che nel 2022 sarebbe dovuto arrivare Romano Prodi al Quirinale, e Letta e Gentiloni al Parlamento, che è da rimettere in riga, è da rifondare non sui Vaffa di qualche anno fa, ma sulla sua centralità laboriosa, sui valori, sulla più bella Costituzione al mondo.

Benvenuto, Mario Draghi, bando alle chiacchiere dei tuoi interlocutori politici, che sono sicuramente meno preparati e pericolosi dei tuoi vice tedeschi alla BCE.

God bless Italy (Dio benedica l’Italia)!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti