Termini: ruba ed esibisce documenti falsi, arrestato 56enne

Raccolta la denuncia del responsabile del punto vendita, i Carabinieri hanno arrestato l'uomo e lo hanno accompagnato presso le aule di piazzale Clodio

I Carabinieri Nucleo Roma Scalo Termini hanno arrestato un 56enne albanese, con precedenti, gravemente indiziato dei reati di furto aggravato ed esibizione di documenti falsi.

In un negozio di abbigliamento all’interno della stazione ferroviaria Termini, tre Carabinieri effettivi al Nucleo Scalo Termini, liberi dal servizio e in borghese, hanno notato un uomo girare nel negozio che si guardava intorno, assumendo un atteggiamento che li aveva fatti insospettire.

Vedendolo uscire dal negozio dopo aver provato alcuni capi nel camerino, i Carabinieri lo hanno fermato e una volta controllato lo hanno trovato con un maglione indossato sotto la giacca, chiaramente merce del negozio.

Durante i controlli l’uomo ha presentato ai Carabinieri una patente e un passaporto falsificati ed è stato trovato in possesso di una tronchese e un cacciavite utilizzati per rimuovere il dispositivo per eludere i controlli antitaccheggio.

Raccolta la denuncia del responsabile del punto vendita, i Carabinieri hanno arrestato l’uomo e lo hanno accompagnato presso le aule di piazzale Clodio dove il Tribunale di Roma ha convalidato l’arresto e disposto per lui la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Roma.
Dopo la convalida dell’arresto, in seguito ad ulteriori accertamenti attraverso la comparazione delle impronte digitali alla banca dati sono emersi vari nominativi che l’uomo aveva fornito nel tempo alle forze dell’ordine.

È stato cosi possibile verificare che nel 2021 era stato espulso dal territorio nazionale e quindi aveva fatto reingresso illegale nel territorio italiano senza la prevista autorizzazione. Per questo motivo i Carabinieri lo hanno arrestato nuovamente.
Questa mattina il Tribunale di Roma ha convalidato l’arresto e a seguito del rito alternativo del patteggiamento lo hanno condannato a 5 mesi e 10 giorni.
È stato inoltre disposto per il cittadino albanese l’accompagnamento alla frontiera con il nulla osta all’espulsione dal territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati