Terremoto di magnitudo 6.0 colpisce il Centro Italia

La scossa è stata avvertita anche nella Capitale. Epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti).
Redazione - 24 Agosto 2016

Alle 3.36 della notte tra martedì 23 e mercoledì 24 agosto, Roma è stata svegliata da una forte scossa di terremoto che ha colpito il Centro Italia. Attimi di panico e momenti di confusione hanno portato i cittadini ad affidarsi ai social network per poter carpire le prime informazioni, vivendo in diretta anche l’arrivo della seconda scossa alle ore 4.32.

La scossa di magnitudo 6.0 ha avuto come epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti). L’ipocentro è stato a soli 4 km di profondità.

Amatrice

Amatrice

Al momento, si parla di 21 morti accertati, 11 nel Lazio di cui sei ad Accumuli e 5 ad Amatrice, in provincia di Rieti, e 10 nelle Marche a Pescara del Tronto (Ascoli Piceno). Anche se è ancora presto per stilare un bilancio visto che molte persone sono disperse sotto le macerie.

Questo terremoto “è paragonabile, per intensità, a quello dell’Aquila anche se lo scenario è diverso”, ha detto il capo del Dipartimento Protezione Civile Fabrizio Curcio.

L’Avis Provinciale di Rieti ha invitato le persone vicine a recarsi all’ospedale De Lellis di Rieti, dalle 8 alle 11, occorrono sacche di tutti i gruppi sanguigni. Portate con se documento d’identità e codice fiscale.

Attivi i numeri del contact center della Protezione Civile: 800840840 e della sala operativa della Protezione Civile Lazio: 803555. Inoltre, si avvisa chi sta in viaggio di evitare di usare la SS4 via Salaria per agevolare l’arrivo dei mezzi di soccorso nella zona di Amatrice.

*Articolo in aggiornamento*


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti