Tor Bella Monaca, maxi blitz antidroga da parte dei Carabinieri

Tutto lo stupefacente trovato è stato sequestrato

Sono in totale otto arresti e centinaia di dosi di sostanze stupefacenti, tra cocaina, crack e hashish, sequestrate. E’ il bilancio dell’attività antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Frascati, d’intesa con la Procura della Repubblica di Roma, nelle principali piazza di spaccio del quartiere di Tor bella Monaca.

In via Paolo Ferdinando Quaglia, i Carabinieri di Roma Tor bella Monaca hanno arrestato due romani di 19 e 41 anni, entrambi nullafacenti e già noti alle forze dell’ordine, notati dopo aver ceduto una dose di cocaina a una acquirente.

La successiva perquisizione personale ha poi permesso di rinvenire e sequestrare 59 dosi di cocaina per un peso di 30 grammi e 810 euro, ritenuta provento della pregressa attività di spaccio.

In un’altra nota piazza di spaccio, in via Camassei, i Carabinieri di Frascati hanno sorpreso un italiano di 49 anni, con precedenti, sorpreso aggirarsi con fare sospetto e trovato in possesso di 35 dosi di cocaina del peso di 17,5 grammi e di 230 euro.

Due stranieri di 19 e 20 anni, entrambi nullafacenti e con precedenti, sono stati notati dai Carabinieri in via dell’Archeologia, il primo con ruolo di vedetta e il secondo intento a spacciare.
Nel corso della perquisizione sono stati trovati in possesso di 30 dosi di cocaina di una dose di hashish nonché di 375 euro.

In via Ferdinando Quaglia, una 18enne romana, senza occupazione e già nota alle forze dell’ordine, è stata arrestata in flagranza perché trovata in possesso di 10 dosi di crack-cocaina, di una dose di cocaina e una di hashish, nonché di 310 euro.

Infine, in viale Santa Rita da Cascia, i Carabinieri hanno arrestato un’altra donna, romana di 43 anni, senza fissa dimora e già nota, sorpresa mentre cedeva una dose di crack a un acquirente. La donna è stata trovata in possesso di una dose di cocaina e di 225 euro.

Tutta la droga rinvenuta è stata sequestrata. Gli arrestati sono stati in parte trattenuti in caserma e in parte accompagnati presso le proprie abitazioni in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo. Al termine dell’udienza gli arresti sono stati convalidati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati