Torna il Premio di laurea Uaar (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti)

Sarà assegnato a studenti laureatisi con un elaborato sui temi della tutela dei diritti civili laici, della libertà di pensiero e della laicità dello Stato
Redazione - 23 Aprile 2020

Il premio di laurea dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar) giunge alla sua quattordicesima edizione e anche quest’anno sarà assegnato a studenti laureatisi con un elaborato finale di particolare pregio e coerente con gli scopi sociali dell’associazione, riassumibili nella tutela dei diritti civili laici, della libertà di pensiero e della laicità dello Stato.

Ai tre premi da 1.000 euro ciascuno per le lauree magistrali, specialistiche o vecchio ordinamento, assegnati dal 2007, si affiancano dallo scorso anno tre premi da 600 euro ciascuno per le lauree triennali.

I premi di quest’anno saranno assegnati ad autori e autrici di elaborati discussi nel periodo compreso tra il 1° luglio 2019 e il 30 giugno 2020. Nella fattispecie saranno assegnati due premi, uno per ciascuna delle due suddette tipologie, per le seguenti categorie:

Fresco Market
Fresco Market

elaborati in discipline giuridiche;
elaborati in discipline umanistiche di filosofia, lettere, studi umanistici e storia;
elaborati in altre discipline (ad esempio sociologia, scienze dell’educazione, scienze, medicina, economia, statistica…).
Chi volesse candidare il proprio elaborato dovrà presentare la documentazione necessaria entro il 5 luglio 2020.

Tutti gli elaborati premiati sono disponibili sulla pagina del sito Uaar dedicata.

Per maggiori informazioni, per visionare il regolamento nella sua interezza e per scaricare la domanda di partecipazione: uaar.it/premiolaurea

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti