Categorie: Alimentazione Cronaca
Municipi:

Torna la Korea Week Roma: mostre, talk-show, cinema e K-pop dal 20 al 26 ottobre

Giovedì 13 ottobre si è tenuta, presso la sede dell’Istituto Culturale Coreano a Roma, la conferenza stampa per la presentazione della Korea Week Roma, che, dal 20 al 26 ottobre 2022, offrirà al pubblico un ricco programma di eventi, tutti gratuiti, sulla Cultura Coreana.

Ad accogliermi il coordinatore degli eventi culturali, Hong Hanul, che, cosa incredibile, mi riconosce subito, nonostante un brevissimo incontro pre-covid.

La cordialità del signor Hong Hanul è di quelle che fanno sentire a proprio agio: la gentilezza con la quale si viene accolti non è formale, è così connaturata in questi popoli, da diventare uno stile di vita.

A fare gli onori di casa Chun Ye Jin, la direttrice dell’Istituto Culturale Coreano, che con leggiadria e fascino ha dichiarato: “La cultura coreana è in crescente espansione, come l’interesse e la curiosità verso il nostro Paese. Così per questa edizione della Korea Week abbiamo preparato un talk-show su turismo e cucina coreana.

Inoltre per far scoprire vari aspetti della cultura coreana abbiamo organizzato numerosi eventi che uniscono la tradizione con il moderno, sperando che il pubblico possa accorrere numeroso per apprezzare l’intero programma di quest’anno”.

Collegati via skype con Marco Ferrara, noto sul web come Soul Mafia, ha dichiarato: “Sono felice che l’Istituto Culturale Coreano mi abbia coinvolto in questa manifestazione, sarà un’ottima occasione per tornare in Italia, incontrare tutti i miei followers (attualmente più di 520.000) e parlare di tutte le curiosità da italiano che vive, mangia e respira Corea…grazie a Korea Week i due paesi possono entrare in sintonia e divenire pionieri di una nuova cultura insieme”.

Numerosi sono gli eventi della settimana culturale coreana, che per brevità vi riassumo in uno schema, ma per chi volesse avere maggiori dettagli consiglio di consultare il sito Istituto Culturale Coreano – Italia Korean Culture.

La conferenza stampa si è conclusa con il “pranzo di lavoro”, molto gradito dai numerosi giornalisti convenuti, a base di specialità coreane come: il pollo yangniom, pollo fritto coreano, bulgoghi (straccetti di manzo in salsa di soia), insalata di dubu (insalata mista con tofu), kimchi (cavolo orientale fermentato piccante), kimbap (rotolino con vari ingredienti).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati