Categorie: Cronaca
Municipi:

Torpignattara: cittadino virtuoso salva donna cinese e sventa rapina

Arrestato, dopo colluttazione con gli agenti intervenuti, un 37enne romeno. Ferito il soccorritore

Ieri sera (21  aprile 2016 N.d.r.) intorno alle ore 22,00, una cittadina cinese di 44 anni è stata aggredita alle spalle e picchiata all’interno del portone di casa. È successo in via dell’Acqua Bullicante, nella zona di Torpignattara.

Il malvivente,  approfittando dell’effetto sorpresa e dell’ora tarda, si è avventato  sulla donna,  l’ha colpita  con una mazza di ferro ed ha tentato di rapinarla della borsa che aveva a tracolla.

Fortunatamente le grida di aiuto della vittima sono state udite da un condomino del palazzo, e quando questi è uscito dal suo appartamento per verificare cosa stesse accadendo, il rapinatore si è dato alla fuga.

Inseguito dallo stesso soccorritore, una volta raggiunto tra i due è nata una furibonda è violenta colluttazione, al termine della quale il malvivente ha avuto la meglio ed è riuscito a fuggire, trovando riparo all’interno di una palestra.

Pochi istanti dopo, a seguito dell’allarme lanciato da alcuni testimoni, sono giunte le pattuglie della Polizia di Stato dei Commissariati Porta Maggiore e Torpignattara. I poliziotti, una volta  individuato l’edificio dove il malvivente aveva trovato rifugio, lo hanno scovato e bloccato, al termine dell’ennesimo corpo a corpo che il rapinatore ha ingaggiato anche con gli agenti.

Prestati i primi soccorsi alle vittime, i due sono stati trasportati in ospedale da un’ auto medica del 118. Ad avere la peggio è stato proprio l’uomo giunto in aiuto, che ha riportato la frattura della mano destra.

Il malvivente invece, identificato per C.R., romeno di 37 anni, è stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato di zona e arrestato per il reato di rapina aggravata, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale e lesioni.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati