Tunisino si dà fuoco nell’Ufficio Immigrazione della Questura

Il 30enne è stato salvato dagli agenti della Polizia e dai militari. La causa del gesto la mancata accettazione della domanda di regolarizzazione

E’ stato salvato dagli agenti della Polizia di Stato e dai militari dell’Esercito, un tunisino di 30 anni che, nel pomeriggio di martedì 4 agosto, si è cosparso di liquido infiammabile dandosi fuoco con un accendino all’interno dell’’Ufficio Immigrazione della Questura di via Patini.

Questura-di-Roma-Ufficio-ImmigrazioneLa causa del disperato gesto dell’uomo è stato l’ennesimo rigetto della domanda di regolarizzazione in quanto priva dei necessari requisiti. Lo straniero e due poliziotti sono stati trasportati all’Ospedale Sant’Eugenio. Per il tunisino, con ustioni di più grave entità, è stato necessario il ricovero. Mentre un agente è rimasto ustionato alle mani e l’altro ha riportato qualche escoriazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati