Municipi: , | Quartiere:

Velletri, parroco porta in carcere droga e smartphone: arrestato

L'uomo sorpreso con oltre un chilo di sostanza stupefacente dagli agenti della polizia penitenziaria

Un’operazione di polizia ha portato all’arresto di M.V, noto parroco di Velletri, per il suo coinvolgimento nel contrabbando di sostanze stupefacenti e smartphone all’interno del carcere locale. L’arresto è avvenuto lo scorso 8 Maggio, quando M.V è stato sorpreso in flagranza insieme a un detenuto mentre cercava di introdurre illegalmente due smartphone e una quantità significativa di droga nel carcere di Velletri.

Le autorità hanno sequestrato oltre un chilo di hashish, circa 60 grammi di cocaina e due smartphone, che presumibilmente dovevano essere consegnati ai detenuti. La scoperta ha immediatamente scatenato l’azione delle forze dell’ordine, con il parroco e il detenuto coinvolto che sono stati tratti in arresto sul posto.

L’arresto del parroco ha destato grande sorpresa e sconcerto nella comunità locale, dato che M.V era una figura rispettata e conosciuta per il suo impegno nel volontariato e per il suo lavoro di assistenza sociale nei Castelli e in tutta Italia.

Le indagini sul caso sono in corso per determinare l’entità del coinvolgimento di M.V e per individuare eventuali complici. Nel frattempo, la notizia ha suscitato un’ondata di dibattito e riflessione sulla fiducia e sulla responsabilità delle figure di autorità e di riferimento nella società


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati