Violano prescrizioni imposte da autorità giudiziaria, due persone arrestate

L'operazione condotta dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Colleferro, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio e di applicazione e vigilanza sulle misure restrittive disposte dall’Autorità Giudiziaria, hanno arrestato un 35enne romeno domiciliato a Labico e un 57enne di Carpineto Romano, dando esecuzione a due specifiche ordinanze di aggravamento della misura cautelare emesse dal Tribunale su richiesta avanzata dalla Procura di Velletri e di Rimini.

Nello specifico, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Labico (RM) hanno tradotto in carcere un 35enne, già sottoposto agli arresti domiciliari per sequestro di persona e lesioni personali commesse a Rimini nei confronti della sua ex fidanzata, da cui era evasa il primo aprile scorso.

Mentre i Carabinieri della Stazione di Carpineto Romano (RM) hanno tradotto in carcere un 57enne del posto ritenuto responsabile di aver violato il divieto di avvicinamento e comunicazione (mediante l’invio di messaggi contenenti minacce) alla sua ex moglie, applicato il 23 dicembre scorso a seguito della denuncia per maltrattamenti in famiglia da parte della donna.

I Carabinieri hanno segnalato puntualmente alla Procura della Repubblica i fatti, in violazione alle prescrizioni imposte nella misura cautelare applicata nei loro confronti, e per entrambi si sono aperte le porte del carcere di Velletri.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati