Categorie: Cultura Teatro
Municipi:

Youth fest di Dominio Pubblico festeggia i suoi 10 anni con un viaggio nell’Oltreverso

Festival multidisciplinare U25, dal 27 giugno al 2 luglio al Teatro India, creatività a 360° 

Per i suoi 10 anni, Dominio Pubblico torna dal 27 giugno al 2 luglio al Teatro India di Roma per portare in scena una nuova esperienza di Città, tutta immaginata dai giovani: una settimana di arte e creatività rigorosamente U25, spaziando tra teatro, musica, performance, arti visive, cinema, food… e tutto ciò che la creatività della giovane direzione artistica del Festival ha intercettato durante l’ultimo anno.

Dal Metaverso all’Oltreverso, Dominio Pubblico richiama artisti e artiste che hanno attraversato il festival o che lo rinforzeranno attraverso interventi creativi: Lorenzo Maragoni – Giulia Ananìa – DJ ICE ONE / Roger Bernat – FFF – Qui e Ora / Irene Volpe / Fettarappa – Guerrieri / Pablo Girolami – Capparella – Makhloufi.

La grande festa di apertura, inclusiva e partecipata, sarà il 27 giugno alle ore 18.30 negli spazi del Teatro India: tra gli ospiti, insieme alla Direzione artistica U25 che presenterà il nuovo programma della decima edizione intitolata OLTREVERSO, anche Irene Volpe, chef e content creator – già protagonista in passato di Dominio Pubblico – poi diventata nota al grande pubblico come finalista di Masterchef 10 grazie al suo estro creativo in cucina. Sarà lei a dare vita alla speciale torta di compleanno di Dominio Pubblico, per un b-day party in piena regola.

Tra gli ingredienti speciali di questo opening party anche una puntata speciale di “Protagoniste”, il primo audiobook club di Storytel Italia, ideato e condotto da Giulia Paganelli grazie alla speciale collaborazione con ZALIB: audiolibro del mese “Le signore in nero” di Medeline St John verrà presentato dalla curatrice Sofia Fabiani @cucinarestanca. A seguire i Treetops, ensemblé fusion jazz che musicherà la pellicola storica di Fritz Lang “Metropolis” e aprirà le porte dell’oltreverso, tema di questa decima edizione del festival scelto dalla direzione U25 che anche quest’anno ha selezionato un ricchissimo programma: oltre 100 artisti per oltre 30 eventi.

Quella del 2023 sarà, infatti, un’edizione speciale del festival multidisciplinare per le nuove generazioni che in 10 anni ha lanciato, intercettato e ospitato esperienze di creatività in ogni forma, avviando un ricambio generazionale necessario e urgente: una storia che parte da lontano, e che racconta l’evoluzione di uno scenario artistico in continuo movimento, a volte sommerso, ma soprattutto che ha visto dal 2013 a oggi cambi epocali nella fruizione, nel tessuto cittadino, nei linguaggi, nei contesti sociali, e anche nelle lotte e nei dissensi.

Dopo la festa d’apertura, Dominio Pubblico procederà con la programmazione e le nuove visioni U25 con grandi ospiti e nomi di profilo, insieme a nuove proposte e nuove tendenze. A salire sul palco, tra gli altri, saranno Lorenzo Maragoni, campione del modo di poetry slam, che ha condotto un laboratorio di poetry slam e poesia performativa prodotto da  Teatro di Roma e realizzato in collaborazione con Dominio Pubblico. L’evento sarà arricchito dalla presenza di Giulia Ananìa, poetessa e cantautrice e di DJ Ice One, che accompagnerà in scena 10 giovanissimi poeti, autori e interpreti, attori e attrici del Corso di Perfezionamento e di Dominio Pubblico a raccontarci come vedono il mondo. Il percorso nasce da un laboratorio dove la conduzione di Maragoni è stata affiancata e ispirata anche dal lavoro poetico di Giulia Ananìa e Amir Issa, rapper e autore internazionale, che hanno pubblicato insieme un libro a cavallo tra rap e poesia: “Rime, Amore, Poesia”.

Tra queste portate principali ad arricchire il menù ci saranno oltre 10 eventi live selezionati esclusivamente dai DPU25 per le discipline di teatro, musica, danza, circo e arti performative; una rassegna cinematografica “Cineverso” esclusivamente dedicata ai giovani e creata grazie alla collaborazione del Cine TV Roberto Rossellini e di Giro Giro Corto; una mostra di arti visive “Kaleidoskopio” molto variegata, sempre rigorosamente U25 e coordinata dallo sguardo appassionato di Mirko Pierri, curatore e fondatore di a.DNA project e con ospiti d’onore Daniele Tozzi e UNO, a cui sono stati affidati concept e grafiche del festival e dell’evento speciale di “SLAM! Rime Amore Poesia”, che vedrà anche la partecipazione speciale di DJ Ice One. Un ciclo di street tour realizzati in collaborazione all’associazione VenUs, femminismo e Urban Art, con la quale rileggere i territori urbani in cui negli utlimi anni DP è stato protagonista con l’iniziativa MA®T: Ostiense; San Paolo; Montagnola.

Protagoniste anche le ragazze di Qui e Ora, residenza artistica teatrale che, dopo aver contributo a immaginare la rete Risonanze, sviluppando il festival Up To You di Bergamo diretto da una nuova direzione U25, si interrogano nuovamente su questo strumento culturale orizzontale coinvolgendo  il regista catalano Roger Bernat, che a sua volta interroga gli young board di tutta Italia, per chiedersi se questo sia uno strumento realmente utile e partecipato. Nasce poi Fruitor Passiv, che viene presentato in anteprima in questa decima edizione. Ancora in fase di studio anche lo spettacolo “Pier Pier Pier” del duo Capparella/Makaloufi, anche loro storici artisti del festival e ora ingaggiati da Risonanze per sviluppare un nuovo spettacolo.

Pronti invece per il debutto romano il duo Fettarappa / Guerrieri, reduci dalla loro “apocalisse tascabile” in tour per tutta l’Italia dopo la vittoria del premio Inbox  e dopo la programmazione a Dominio Pubblico nel 2020, quando si potevano toccare solo con i gomiti. Reduce da premi e successi anche il giovanissimo coreografo Pablo Girolami che fa da “padrino” alla sezione della danza, e che presenterà il suo T.R.I.P.O.F.O.B.I.A., vincitore anche del Premio Twain_direzioniAltre, da sempre partner del festival.

Tra le collaborazioni storiche torna anche il premio LAZIOSound a cui i DPU25 partecipano attivamente, selezionando Walter Laureti, musicista e sound designer romano, vincitore della sezione “Borderless” che viene portato in trionfo al festival.

Infine la collaborazione con Zalib, centro di animazione giovanile insediato in pieno Centro Storico, con cui da anni Dominio Pubblico condivide spazi, idee e formati innovativi e che si farà portavoce di un nuovo palinsesto dal titolo “Parlarne tra amici”, un ciclo di talk e storytel dedicato a libri, e argomenti vari accompagnati da chiacchere, risate e birrette.

A chiudere la ricchissima programmazione una speciale suite dedicata al rapporto tra arte e tecnologia, con “Il Tempio dell’Oltreverso” – VR experience: un collettivo artistico chiamato ad abitare un vero e proprio museo virtuale creato e immaginato dal curatore e virtual designer Riccardo Galdenzi, creato grazie alla collaborazione con l’Istituto Pantheon Design & Technology, di cui è docente e collaboratore. In questo spazio prenderà forma il senso stesso della manifestazione che è stato tradotto dalla direzione artistica U25 con il titolo di OLTREVERSO, uno spazio nuovo, dove si muovono i confini del futuro, sempre più fluidi e labili, e dove forse i giovani hanno già trasferito gran parte del loro immaginario.

Per info www.dominiopubblicoteatro.it  / prenotazioni@dominiopubblicoteatro.it
Ingresso 5 euro / gratuito.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati