17 luglio 1903… Roma, lo Stato cede al Comune Villa Borghese

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 17 Luglio 2020

Il 17 Luglio del 1903 un Regio Decreto convalida l’atto di cessione di Villa Borghese dallo Stato al Comune di Roma.

Il complesso era stato acquistato dallo Stato Italiano nel 1901.

Il Comune di Roma lo rileva per 3 milioni di lire dell’epoca, denominandolo ufficialmente “Villa Comunale Umberto I già Borghese”.

I romani non smetteranno mai di chiamarla “Villa Borghese”.

VillaBorghese

Ingresso di Villa Borghese da Piazzale Flaminio – Eugenio Landesio

 

Almanacco del 17 Luglio

855        Muore Papa Leone IV: a lui si deve la creazione della “Città Leonina”.

1048      Si dimette per la terza volta Papa Benedetto IX, quarto Papa ad abdicare dopo Clemente I, Ponziano e Silverio.

1048      Viene consacrato Papa il Bavarese Poppone con il nome di Damaso II; regna solo 23 giorni.

1570        Con la Bolla “Quo primum tempore” Papa Pio V stabilisce una forma definitiva della Santa Messa (la “Messa di San Pio V”)

1962      Glauco Della Porta è il nuovo sindaco di Roma.

2013      Si spegne a Roma lo scrittore Vincenzo Cerami.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti