21 Luglio 1656… Roma, Papa Alessandro VII indice un giubileo contro la peste

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 21 Luglio 2017

Il 21 Luglio del 1656 Alessandro VII indice un giubileo straordinario per invocare l’aiuto di Dio contro la peste.

L’epidemia era arrivata a Roma attraverso un marinaio napoletano che aveva preso alloggio in un albergo di Montefiore, a Trastevere.

Su una cittadinanza di poco meno di 100.000 persone, i morti sono 14.473: 11.373 alla sinistra del Tevere e 1.600 a Trastevere.

Fresco Market
Fresco Market

Accadde il 21 Luglio

1118      I Frangipane irrompono in Santa Prassede mentre Gelasio II sta celebrando la messa. Il Papa, grazie all’aiuto del popolo, riesce a fuggire a cavallo e nella notte scappa via dalla Città. Gelasio era stato il primo Papa ad essere eletto in Conclave (nel monastero di San Sebastiano sul Palatino, il 24 gennaio dello stesso anno) in una Roma sconvolta dai continui scontri tra le fazioni filo-imperiali (capeggiate appunto dalla famiglia dei Frangipane) e quelle filo-papaline. Gelasio II riesce a rifugiarsi a Benevento per poi raggiungere via mare (inseguito dalla flotta dell’Imperatore Enrico V) Pisa, Genova ed infine la Francia (dove poteva contare su una sicura protezione). Morirà a Cluny il 29 gennaio del 1119.

1550      Con la Bolla “Exposcit debitum” l’Ordine della Compagnia di Gesù viene confermato da Papa Giulio III.

1773      Con il Breve “Dominus ac Redemptor” Papa Clemente XIV sopprime la Compagnia di Gesù.

1969      Alle 5.56 ora italiana l’uomo sbarca sulla Luna. I Romani rimangono letteralmente “incollati” alla televisione per assistere all’evento.

2006      Muore il pittore Ugo Attardi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti