22 Marzo 1796… Roma, inizia la carriera di Mastro Titta

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 22 Marzo 2020

Il 22 Marzo del 1796 Giovanni Battista Bugatti, detto Mastro Titta, inizia la sua carriera di “incaricato delle esecuzioni delle condanne a morte”: fino al 1864 raggiunge la quota di 516 tra suppliziati e giustiziati.

Le sue prestazioni sono tutte annotate in un elenco che arriva fino al 17 agosto 1864, quando viene sostituito da Vincenzo Balducci e Papa Pio IX gli concede la pensione, con un vitalizio mensile di 30 scudi.

 

Accadde il 22 Marzo

Roma Antica: Si svolge la processione dell’Arbor intrat (“Entra l’albero”). In questo giorno si taglia un pino, simbolo del Dio Attis, se ne fascia il tronco con sacre bende di lana rossa e lo si orna con strumenti musicali. L’albero viene così portato fino al Tempio di Cibele, dove avviene la commemorazione funebre di Attis.

235        Le Legioni ribelli in Germania proclamano Imperatore Massimino il Trace, prefetto delle reclute; il Senato gli attribuisce subito la carica di Pontefice Massimo e i titoli di Pio e “Padre della Patria”.

1312      Papa Clemente V promulga la Bolla “Vox in excelso” con la quale viene soppresso l’Ordine dei Cavalieri Templari.

1812      Si verifica un forte sisma: danni vengono provocati alle Chiese di San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le Mura, San Pietro in Vaticano, San Pietro in Vincoli, Santa Croce in Gerusalemme, Santa Maria in Aracoeli, Santa Maria in Trastevere, Santa Maria Maggiore, San Sebastiano fuori le Mura ed al Palazzo della Sapienza.

1885      Posa della prima pietra del Vittoriano (Altare della Patria) alla presenza di Re Umberto I.

1951      È rimessa in luce la struttura dell’antica Porta Asinaria.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti