Bilancio di Capodanno 2024: 1.300 agenti in piazza e 300 interventi, 17 feriti per i botti

A Guidonia e in zona Valcanneto due uomini hanno perso entrambi gli arti superiori

Sono in totale diciassette le persone ferite, di cui tre ricoverate in condizioni gravi; un dispiegamento di 1.300 agenti della polizia locale con 300 interventi portati a termine, 160 da parte dei vigili del fuoco; e 20 tonnellate di rifiuti raccolti. E’ questo il bilancio dell’ultima notte dell’anno nella Capitale.

Delle 17 persone ferite a causa dei botti in tre sono ricoverate al Gemelli, due di loro hanno perso le mani: si tratta di un 24enne di Guidonia e di un 45enne di Valcanneto.

Un 17enne invece è rimasto ferito mentre cercava di far esplodere un petardo in zona Trigoria ed è ricoverato al Campus Biomedico per lesioni al volto, rischia di perdere un occhio. Anche in provincia di Latina i fuochi d’artificio hanno ferito.

Un bambino di 6 anni, e due ragazzi di 10 e 15 anni, sono rimasti colpiti mentre cercavano di accendere una batteria di fuochi d’artificio nel giardino di casa, a Terracina. I tre hanno riportato ferite al volto e alle gambe.

A Nettuno invece un uomo è stato ferito al piede da un colpo di arma da fuoco, mentre camminava per strada. Indagini sono in corso per appurare la natura dell’incidente.

Cassonetti a fuoco, ascensori bloccati e incidenti stradali: sono stati invece 160 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco la notte di San Silvestro.
In particolare, due persone sono rimaste gravemente ferite in un incidente stradale in via Tancredi di Chiaraluce, a Ostia.

Fiamme, poi, in un capannone che custodiva macchinari da lavoro e merce varia e che ha preso fuoco in via dell’Acqua Vergine.

Le pattuglie della polizia locale, inoltre, hanno presidiato le principali piazze e i ponti della città con particolare attenzione all’area del Lungotevere e alla zona del Circo Massimo animata dal concertone di Capodanno.

Infine, per quanto riguarda la pulizia delle strade di Roma i numeri di Ama parlano di 20 tonnellate di rifiuti raccolti. Una task force di 150 operatori e 100 mezzi infatti è stata messa in campo per pulire la Capitale. Già a partire dalle 3 di notte gli operatori sono entrati in azione per ripulire l’area del Circo Massimo e di tutte le strade e le piazze interessate dai festeggiamenti in città.
In diverse aree di Roma il personale Ama è stato impegnato anche in operazioni di ripristino per cassonetti vandalizzati, rovesciati o utilizzati per far detonare fuochi e petardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati