Categorie: Sociale e Handicap
Municipi: | Quartiere: , ,

Carte d’identità? Solo in via di Torre Annunziata

Un luogo decisamente scomodo e lontano dalla maggior parte dei residenti di quello che tre anni fa era il Municipio Roma VII. Palmieri rassicura: rimarranno aperti entrambi

Ci siamo quasi e a meno di un ritiro della decisione da parte del Direttore del Municipio Roma V, dott. Ciminelli a breve le Carte d’identità si potranno richiedere o rinnovare solo nella sede del Servizio Anagrafico di via di Torre Annunziata. Un luogo decisamente scomodo e lontano dalla maggior parte dei residenti di quello che tre anni fa era il Municipio Roma VII, soprattutto per i quartieri posizionati tra viale Palmiro Togliatti ed il Gra.

Vale la pena ricordare che i locali di via di Torre Annunziata sono difficili da raggiungere con i mezzi di trasporto pubblico ed è difficile anche trovare un parcheggio per quello privato.

Una decisione che ci ha colto di sorpresa in quanto sapevamo che l’ex municipio Roma VII aveva poco prima dell’accorpamento dei Municipi fatto un consistente investimento per modernizzare e rendere accoglienti e funzionali i locali del Servizio Anagrafico.

La questione però è più ampia e coinvolge anche i servizi dell’Ufficio Stato Civile e Residenze, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Via Prenestina 510Su questo già si era attivato con una interrogazione il consigliere Claudio Giuliani, una circostanza questa che unita ai malumori della cittadinanza e dei lavoratori ci ha spinto ad effettuare nella mattinata del 23 febbraio una visita in via Prenestina 510 al fine di verificare se rispondevano a vero le segnalazioni ricevute.

Diciamo subito che non abbiamo trovato la ressa di un tempo e questo anche grazie al nuovo sistema di appuntamenti tra cui quello telefonico del salvacode.
locali esterni via Prenestina 510Gli sportelli non erano tutti in funzione e ancora non sono tutti polivalenti, tanto è che i cambi di residenza vengono eseguiti nei locali esterni a suo tempo realizzati.

All’interno dell’anagrafico in questi anni di accorpamento dei due Municipi (ex VI ed ex VII) non è stato apportato nessun miglioramento, anzi abbiamo notato il Totem salvacode spento, così come spento è uno dei due monitor che indicano solo dopo un flebile bip, la chiamata dell’utente ed è ancora guasto quello frontale agli sportelli con chiamata vocale del numero.

Totem salvacode rottoAbbiamo anche potuto vedere che la quantità delle carte d’Identità erogate viaggiano tra le due sedi in perfetta parità, con una media in questi mesi invernali di circa 80 al giorno e che se proprio l’amministrazione volesse proporre cambiamenti per migliorare il servizio, dovrebbe tener conto delle richieste degli operatori che vedrebbero di buon grado la realizzazione di sportelli polifunzionali.

Gli impiegati chiedono anche un microfono per poter dialogare con il cittadino senza dover alzare la voce e questo anche per il rispetto della privacy. Chiedono infine il completamento della insonorizzazione del salone non completato a suo tempo per la mancanza dei fondi necessari.

Torre AnnunziataTorre Annunziata scaleVa anche detto che la quantità delle prestazioni erogate dai due servizi anagrafici è praticamente alla pari e che qualora si decidesse per un trasferimento di competenze, questo dovrebbe avvenire in senso inverso e quindi da via di Torre Annunziata a via Prenestina e questo sia per una questione logistica e di lontananza dalla rete tranviaria e sia per il fatto che in via Prenestina 510 non esistono barriere architettoniche.

Purtroppo il buonsenso spesso non viaggia di pari passo con le scelte organizzative e questo lo si evince anche dallo stato di abbandono degli spazi esterni all’edificio dove mucchi di fogli quasi si toccano con rami penzolanti e cespugli abbandonati offrendo uno spettacolo che potremmo definire pessimo!

Per scongiurare questi cambiamenti sono state presentate il 25 febbraio due mozioni, una a firma del consigliere Ferretti ed un’altra sempre dallo stesso Ferretti e Santilli e sottoscritta dai capogruppo di maggioranza CD, SEL, LC e PD, e che saranno votate il 1 marzo nel pomeriggio.

Disdicevole è che la commissione competente e cioè quelle del Personale, a differenza di altre, non si riunisce da tempo immemore.
La commissione è composta dai consiglieri Carella, Lostia, Boccuzzi, Fabbroni, Salmieri, De Angelis, Santilli, Politi e Arioli.

Le rassicurazioni del Presidente del V Municipio: resteranno aperti al pubblico gli uffici di via Torre Annunziata 1 che quelli di via Prenestina 510

Giammarco Palmieri

Il 25 febbraio, Giammarco Palmieri:“ Vorrei rassicurare i cittadini che non è intenzione della Direzione e della Presidenza del Municipio Roma V unificare il Servizio Anagrafico Municipale presso una sola sede.
Resteranno, infatti, aperti al pubblico sia gli Uffici di via Torre Annunziata 1 che quelli di via Prenestina 510.
Vorrei porre l’accento sul continuo gioco alla disinformazione perpetrato da alcuni “giornalai” che usano l’organo di stampa per confondere i cittadini e creare allarmismi ingiustificati. Prendiamo le distanze da tutti coloro che intendono strumentalizzare le problematiche esistenti sul territorio per trarne vantaggio proprio o per i propri mandanti”.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati