Municipi: | Quartiere:

Festa della Liberazione e Legambiente alla Garbatella

Ricordando il partigiano Primo De Lazzari e le due gemelle “brillanti di rosso”

Domenica 28 aprile il Circolo della Lega Ambiente organizza una Festa della Liberazione 1945-2024 – alle 17 nel parco della Garbatella per ribadire la difesa della costituzione e dell’antifascismo – la difesa del clima e dell’ambiente rientra infatti nella più vasta tematica dei valori della libertà. Grazie a quella generazione di combattenti abbiamo la più democratica Costituzione del mondo. DIFENDIAMOLA!

Per imparare dal passato a difendere il presente e il futuro – accompagnati dai canti della nostra resistenza del Gruppo COCOON – interverranno:

• Tommaso D’Alessio-Presidente del Circolo Garbatella di Legambiente

• Serena D’Arbela, scrittrice- -moglie del Partigiano Primo De Lazzari

• Amedeo Ciaccheri, Presidente del  Municipio VIII 

• Anna Maria Baiocco- un po’ di storia locale e generale e brevi testimonianze dei presenti – La Festa si concluderà alle 19,00

  • Il 25 aprile si festeggia la fine della guerra e la vittoria della democrazia contro la dittatura. Dopo venti anni di dittatura fascista, dopo l’alleanza con i nazisti, le leggi razziali, la privazione della libertà di pensiero e di azione, dopo sei anni di guerra atroce, le formazioni partigiane confluite nel CLN, composte da comunisti, socialisti, partito d’azione, democrazia cristiana, liberali, monarchici, sono insorte, hanno combattuto contro l’occupazione nazista e il regime fascista ed hanno prevalso.

(Tratto da un intervento di Primo De Lazzari nelle scuole)

Inoltre sabato 4 maggio alle 17, sempre al Parco della Garbatella sarà dedicato alla pittrice Valeria D’Arbela un tiglio con targa a cura di Sergio De Lazzari, figlio del partigiano Primo De Lazzari. Parole di presentazione di Serena D’Arbela, Dante Ferrante, figlio di Valeria D’Arbela e Natalia Popova.

L’evento proseguirà con la rilettura, promossa dalla Lega Ambiente, di pagine del libro ‘’noi due brillanti di rosso’’ a testimonianza della relazione simbiotica speciale tra Valeria e Serena gemelle di nascita e di propositi, nella loro formazione veneziana negli anni 40-50-60. Presiede Anna Maria Baiocco – interviste di Cristina Mangione – lettrice Carmen Minieri. Serena scrittrice di questo ed altri libri, sposò Primo De Lazzari, Valeria si dedicò all’arte e purtroppo ci ha lasciato qualche anno fa.

Il nostro giornale ha pubblicato il mio articolo sulla presentazione di questo libro alla Casa della Memoria di Roma il 5 dicembre 2017 dal titolo RESISTENZA, ARTE E PASSIONE “NOI DUE BRILLANTI DI ROSSO” che si può visionale qui 

https://abitarearoma.it/resistenza-arte-passione-due-brillanti-rosso/

Un libro sulla memoria ambientato a Venezia negli anni della II Guerra Mondiale, raccontata da chi era troppo giovane per poter partecipare alla Resistenza, ma che ardeva dal desiderio di farne parte. Un libro sulle memorie pre-adolescenziali di due giovanissime gemelle, appartenenti ad una famiglia borghese, coltissima e liberale, circondata da parenti ed amici, importanti per la scienza e la cultura del nostro Paese, ma estremamente sensibile al sociale, come nella citata massima di Spinoza – “Non ridere né piangere sulle azioni umane, ma comprendere” appresa da uno stimato amico della madre, Guido Vernoni patologo di fama, e fatta propria dalle due ragazze, già “brillanti di rosso”.

SERENA D’ARBELA Laureata in Scienze politiche a Padova, traduttrice, giornalista, studiosa dell’immagine filmica e poetica, collabora con quotidiani e numerose riviste d’arte e di cinema, fra le quali ArteCultura e Filmcritica. Ha curato rassegne d’arte cinematografica, monografie, presentazioni di registi e di artisti di arti figurative a Venezia, Roma, Montecatini, Milano. Ha pubblicato: Port Royal di Augustin de Sainte Beuve (ed Sansoni, Firenze 1964 Traduzione); Nuovo cinema polacco: l’inquietudine e lo schermo, da Wajda a Zanussi, Ed Napoleone,Roma, 1981; Messaggi dallo schermo: cinema cecoslovacco degli anni ottanta, Editori Riuniti, Roma; 1986; I Maestri di Praga, Ed ISCA, Milano 1989. Raccolte di poesie: Cercare altre mani, Ed Forma Spazio Pensiero, Avezzano 1979; Variazioni, Grafiche Di Censo, Avezzano 1995; Serenissima, Ed Pangloss Iasillo Grafica srl Roma 1999; Vetro soffiato, selfediz Roma. Nel 2000; Il romanzo Siete proprio veri?, Ed Tracce Pescara. Dal ‘75 collabora come critica cinematografica al periodico dell’ANPI Patria indipendente (anche on line) – web: je ne regrette rien: la vita è sogno – serenadarbela blogspot.com. Ha partecipato con due poesie alla pubblicazione I poeti incontrano la Costituzione, (Ediesse Roma gennaio 2017).

PRIMO DE LAZZARI – Nato a Mestre (Venezia) il 23 giugno 1926, giornalista e dirigente della FGCI e dell’ANPI. Col nome di battaglia di “il Bocia” era stato giovanissimo partigiano combattente nella Brigata Garibaldi “Erminio Ferretto”. Dopo la Liberazione ha fatto parte della Direzione della Federazione Giovanile Comunista Italiana e fu segretario regionale della FGCI per il Veneto. È stato anche vicepresidente dell’ANPI di Venezia. Redattore capo della rivista culturale “Conoscersi”, è stato uno dei redattori della rivista dell’ANPI “Patria indipendente”. Ha scritto numerosi saggi sulla guerra di Liberazione in Italia e all’estero: Resistenza cecoslovacca (1977), “Eugenio Curiel. Al confino e nella lotta di liberazione” (1981) “Storia del Fronte della Gioventù nella Resistenza” (1996) “Le SS italiane”, prefazione di Arrigo Boldrini (2003) “Ragazzi della Resistenza”, prefazione di Massimo Rendina (2008)


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati