Giornata internazionale disabilità, Benvenuti-Salce: “Roma continua a non essere accessibile”

Ecoitaliasolidale: "Oggi non servono parole, ma fatti" 

Il 3 dicembre  2023 ricorre la “Giornata internazionale delle persone con disabilità” come stabilito dal “Programma di azione mondiale per le persone disabili” adottato nel 1982 dall’ Assemblea generale dell’ONU  e noi di  Ecoitaliasolidale ribadiamo come Roma prosegue ad essere inaccessibile per chi deve muoversi in carrozzina o sedia a rotelle. E’ inaccessibile  per i diversamente abili, gli anziani non autosufficienti nella mobilità’, ed anche per le mamme che debbono con fatica far superare i mille ostacoli su strade e marciapiedi per portare a spasso i propri piccoli bambini. Non ultimo  per i parchi e le ville dove anche gli sportivi  che si vogliono allenare per le discipline paraolimpiche trovano una serie di ostacoli.

 È quanto sostengono  Piergiorgio Benvenuti, Presidente Nazionale del Movimento Ecologista, Ecoitaliasolidale e la Campionessa del mondo di marcia Giuliana Salce, oggi responsabile per il Lazio di Ecoitaliasolidale.

“Vogliamo mettere  in risalto come le strade, i marciapiedi,  i sampietrini se non oggetto di una adeguata manutenzione rappresentano molto spesso  ostacoli insormontabili. Roma e’ tutto ciò’, Roma sono le pedane dei mezzi di trasporto pubblico che non funzionano, gli ascensori delle fermate metro in molti casi fuori servizio, i numerosi esercizi pubblici con scalini o porte inadeguate, come alcuni uffici pubblici inaccessibili,  gli ascensori, i marciapiedi, le strade, i monumenti, i parchi, i mercati rionali, percorsi per non vedenti fuori uso o interrotti.  Roma e’ anche tutto ciò’, ed oltre”.

“Proseguiremo la nostra battaglia di civiltà’ – proseguono  Benvenuti e Salce – come abbiamo sempre fatto nel passato, prospettando soluzioni pratiche e al Sindaco Gualtieri e all’attuale Amministrazione chiediamo maggiore attenzione rispetto a queste problematiche ascoltando la città’, i singoli cittadini che in molti casi si trovano a superare ostacoli impensabili per una Capitale di una nazione europea. Come i soggetti  con diversi tipi di disabilità fisica, psicomentale e sensoriale che si vogliono allenare per  le varie discipline parolimpiche e che debbono superare ostacoli insormontabili.

Domani  Giornata internazionale delle persone con disabilità  -concludono Benvenuti e Salce-  ci aspettiamo  da chi amministra Roma impegni concreti e non certo solo convegni o singole dichiarazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati