Parco di via Badia di Cava, in affidamento i lavori 

Per la riqualificazione dello spazio verde in zona Montagnola nell'VIII municipio
Redazione - 16 Febbraio 2021

È in affidamento – annuncia in un comunicato il Campidoglio – l’appalto per la riqualificazione dello spazio verde di via Badia di Cava, in zona Montagnola, nel Municipio VIII. Per la realizzazione del progetto partecipato, la Giunta capitolina ha approvato lo stanziamento di 400mila euro (circa 360mila euro l’importo a base di gara più le spese fisse) con cui si prevede di recintare l’intera area verde di oltre 3 ettari, contigua al Parco Falcone e Borsellino, realizzare un’area cani e uno spazio fitness.

L’operazione avrà inizio con le opere di scavo per l’inserimento della recinzione di circa 800 metri in rete metallica anti-intrusione. Una scelta che privilegia la visibilità, a tutela del paesaggio come richiesto della Soprintendenza e della sicurezza all’interno dell’area verde. Lungo il perimetro sono previsti sei accessi pedonali e uno carrabile per consentire l’ingresso dei mezzi operativi e di soccorso. L’area cani con accesso dalla strada sarà posizionata tra via di Grotta Perfetta e via Badia di Cava. Lo spazio, recintato e suddiviso in due aree dedicate ad animali di piccola e grossa taglia, sarà corredato da panchine.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un’area fitness dotata di spalliera orizzontale e verticale, una coppia di anelli, panca, sbarre orizzontali, pertica e parallele. L’attrezzatura per gli esercizi a corpo libero sarà disposta su un’area di circa 90 metri quadrati, ricoperta con pavimento antitrauma. A conclusione dei lavori sarà effettuata la rigenerazione del manto erboso del parco.

“Il bilancio partecipato ci consente di effettuare un primo passo per la riqualificazione dell’area rendendola più fruibile. Il progetto esecutivo è stato realizzato dai tecnici del Dipartimento Tutela Ambientale tenendo conto delle richieste dei cittadini, delle indicazioni vincolanti della Soprintendenza e del budget a disposizione. Inoltre, si è tenuto conto del problema della sicurezza, segnalato dagli abitanti del quartiere che hanno partecipato ai sopralluoghi preliminari con i nostri tecnici e con cui prosegue l’interlocuzione” – ha spiegato l’assessora alle Politiche del Verde, Laura Fiorini.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti