Municipi: | Quartiere:

Pier Paolo Pasolini a Benvenuta Primavera a Colli Aniene

Il 7 aprile la presentazione del libro sul suo rapporto con i quartieri di Roma Est e la lettura di testi tratti dalle sue opere

Ha preso il via, ieri 7 aprile 2022, la quarta edizione di Benvenuta Primavera, organizzata dall’Associazione Il Foro, con il supporto di Sogester. L’evento che si avvale del Patrocinio della Regione Lazio e del Municipio Roma IV del Comune di Roma, della collaborazione con le Associazioni Territoriali, nelle giornate del 7 – 8 – 9 aprile 2022 coinvolgerà con numerose iniziative il quartiere di Colli Aniene in Viale Ettore Franceschini, Via Edoardo D’Onofrio, Via Meuccio Ruini e presso l’Istituto Minerva in viale Battista Bardanzellu, 83.

Il programma di giovedì 7 aprile si è aperto alle 9,00 con l’esposizione opere degli artisti partecipanti che hanno esposto le loro opere lungo i portici di viale Ettore Franceschini.

Alle ore 16:00 del 7 aprile 2022 in viale Franceschini angolo via Meuccio Ruini nel corso è stato presentato, con la partecipazione di Francesco Sirleto, Rino Caputo, e Maurizio Rossi, assessore alla Cultura del IV Municipio, il libro Pasolini a Roma (ancora) oggi.

Di fatto è la ristampa di un libro (ormai esaurito) che riporta gli Atti di una Giornata di studi tenutasi presso l’auditorium dell’Università di Tor Vergata.

L’incontro, condotto da Vincenzo Luciani, si è aperto con l’efficace e coinvolgente lettura di testi pasoliniani a cura l’attrice e regista nonché poetessa Aurora Fratini e Henos Palmisano, Presidente dell’associazione Polvere di stelle e direttore artistico della UILT (Unione Italiana Libero Teatro), i quali, in avvio e durante l’incontro, hanno declamato testi di Pasolini riguardanti i quartieri di Ponte Mammolo, Rebibbia, Tiburtino III e Pietralata.

Luciani ha ringraziato innanzitutto Luigi Polito e il suo meraviglioso Staff per la tenacia e la generosità con la quale realizzano da anni eventi di grande spessore culturale, tra i quali Benvenuta Primavera, e in particolare per aver contribuito alla ristampa di questo libro.

Ha poi introdotto gli interventi degli ospiti prestigiosi della Tavola rotonda innanzitutto l’assessore (Sport, cultura, memoria, lavoro e diritti civili) del IV Municipio Maurizio Rossi, sottolineando la presenza (e la nuova sensibilità) dopo tanti anni di assenza dell’istituzione locale negli eventi culturali di grande spessore che si sono svolti a Colli Aniene.

L’assessore allo Sport, cultura, memoria, lavoro e diritti civili del IV Municipio Maurizio Rossi, ringraziando gli organizzatori per l’elevata qualità dell’evento, ha assicurato la vicinanza della nuova amministrazione e il sostegno ad iniziative culturali che coinvolgano i quartieri del Municipio, come Benvenuta Primavera.

Ha ricordato come il V Municipio il 5 marzo, in coincidenza della data della nascita di Pasolini, ha inaugurato un murale nella stazione della Metro B Santa Maria del Soccorso in cui il poeta è raffigurato insieme con i fratelli Citti che hanno svolto un ruolo essenziale nello studio del dialetto romanesco e del glossario che è stato compilato ed usato nei dialoghi dei romanzi che in questo territorio hanno avuto la genesi. Ha poi fornito un aggiornamento sull’acquisto da parte di un privato che ne farà successivamente dono al Comune di Roma della casa di Pasolini di via Tagliere n. 3.

Nel suo intervento il prof. Rino Caputo ha ricordato la genesi del libro che raccoglie gli Atti di una giornata di studi presso l’Università Roma Tor Vergata quando lui era professore di  Letteratura italiana. La giornata di Studi si svolse l’8 novembre del 2005 (a 30 anni dall’uccisione del poeta, il 2 novembre del 1975) promossa dalla sua Facoltà, dalla Cgil Roma Est e dai Municipi (di allora) V, VII e X per approfondire il particolarissimo rapporto tra lo scrittore e la realtà di Roma Est (https://abitarearoma.it/pasolini-a-roma-est-trentanni-dopo/). Caputo, che è tra l’altro il presidente del Comitato scientifico nazionale delle Celebrazioni del Centenario, ha sottolineato la “romanità” di Pasolini, quella che ha fatto di lui il grande personaggio che è tuttora oggi (il più tradotto nel mondo dopo Dante e Pirandello). Infatti le sue opere di poesia, di prosa, di critica, filmiche e giornalistiche sono impensabili senza quel rapporto speciale e fecondo che lui ha stretto con la città di Roma e in particolare con le sue “borgate beduine”.

Il prof. Francesco Sirleto, delegato del presidente del V Municipio alle celebrazioni del Centenario pasoliniano, ha esaltato il valore di Pasolini come grande poeta civile, l’unico che possa paragonarsi a Dante. Pasolini ha condiviso e descritto le sofferenze degli abitanti delle borgate romane, in particolare dei quartieri dei municipi IV e V e della gente povera e diseredata di questa “stupenda e misera città”. A quest’ultimo proposito Sirleto ha mostrato il pannello della mostra che si inaugura venerdì 8 aprile, alle ore 16,00, nella Sala della Cultura del Municipio Roma V (Via Casilina 665, all’interno del Parco di Villa De Santis). La Mostra documenta, in maniera realistica e suggestiva e con il bianco e nero di 80 storiche fotografie del grande fotografo Rodrigo Pais, lo speciale rapporto che univa Pasolini a Roma e alle sue borgate. La mostra (che ha finalità soprattutto didattiche) ideata, realizzata e allestita (in collaborazione co Sogester) nell’ambito delle iniziative per le celebrazioni del Centenario Pasoliniano promosse dal Municipio Roma V, dopo l’inaugurazione e la permanenza di circa una settimana alla Casa della Cultura, diventerà itinerante e sarà ospitata nelle principali scuole medie superiori del territorio.

L’assessore Rossi ha chiesto ed ottenuto il consenso del prof. Sirleto sulla possibilità di ospitare questa mostra anche in alcuni istituti scolastici del IV Municipio.

In conclusione è stato uno splendido pomeriggio di primavera in compagnia del più grande Poeta corsaro ed eretico del Novecento, grazie alla sapienza delle personalità intervenute i professori Caputo e Sirleto, stimolati al competente assessore Rossi e dalla passione degli organizzatori e dalla professionale bravura di Aurora Fratini ed Henos Palmisano. Grazie anche al pubblico che ha seguito con grande attenzione e partecipazione all’incontro. Grazie infine ad Aldo Zaino per il suo servizio fotografico della presentazione del libro Pasolini a Roma est (ancora oggi).

In conclusione grande successo dell’esibizione degli allievi della Scuola di Pattinaggio Artistico Nova Familia Asd. a cura del M° Angela Cammareri presso la Parrocchia Santa Bernadette, in viale Ettore Franceschini 40.

In Programma: Esposizione delle opere degli artisti partecipanti – Iniziative a carattere culturale e sociale con il coinvolgimento di associazioni e cittadini – Esposizione di mostre con tematiche territoriali. -Il Concorso di pittura Premio Giovanni Giovannetti (dedicato quest’anno all’artista recentemente scomparso) avrà come tema: “La natura sotto il portico”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati