Presidente del IV Municipio a sostegno del sit-in per il palazzo incendiato di Colli Aniene

Con la sua presenza ha voluto esprimere la vicinanza ai cittadini colpiti da questo infausto dramma

Oggi un gruppo di cittadini di Colli Aniene si è riunito in piazza Goldoni, per chiedere al Governo e al Parlamento una deroga per causa di forza maggiore ai lavori del bonus 110% per il palazzo incendiato di largo Franchellucci. Senza questa deroga gli inquilini del palazzo andato in fiamme sarebbero costretti a pagare oltre ai danni dell’incendio, alla doppia rata di mutuo dell’appartamento bruciato, a quella dell’affitto delle case attuali, anche i costi del bonus 110 allo Stato, per importi che vanno dai 100 ai 50 mila euro ad appartamento. Oltre al danno anche la beffa!

Ricordiamo che i lavori del 110 si sono interrotti alla data del 2 giugno e non sono mai potuti riprendere perché il palazzo è ancora sotto sequestro. Non prevedere una deroga per questi casi di forza maggiore, per proteggere i cittadini vittime di una sciagura, è un atto di disumanità che speriamo tutto il Parlamento italiano possa accogliere ed in particolare il Governo, tendendo la mano a cittadini incolpevoli della difficoltà in cui sono finiti.

Domani si proseguirà con il presidio.

Intanto il Presidente del IV Municipio Massimiliano Umberti con la sua presenza al sit-in di oggi ha voluto esprimere la vicinanza ai cittadini colpiti da questo infausto dramma: «Oggi al Sit-in organizzato dai residenti del palazzo incendiato in IV Municipio a Colli Aniene tutti insieme con il Parlamentare Andrea Casu e il Segretario Romano Enzo Foschi, abbiamo chiesto al Governo di prorogare i termini del Super bonus 110% per cause eccezionali come questa, che ha visto 24 famiglie perdere la casa. Attendiamo fatti concreti da chi si riempie la bocca di parole come famiglia e tutela degli italiani. Continueremo a sostenere le famiglie come abbiamo fatto dal primo giorno, con noi veramente nessuno deve rimanere indietro»

Noleggio attrezzature a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati