Prostituzione: in onda il cinema hard

Il IV Municipio ironizza distribuendo volantini "a luci rosse"
di Gloria Pernarella - 29 Novembre 2007

Da Roma, una notizia scioccante che in questi giorni ha monopolizzato la cronaca cittadina: una prostituta, all’interno del cimitero del Verano, nel III Municipio, offriva le sue prestazioni, anche, a dipendenti comunali di Ama e Trambus che avrebbero usato i mezzi delle aziende stesse. Il sindaco Walter Veltroni convoca una seduta straordinaria della Giunta e parla di un ”episodio inaudito e intollerabile”. Certo, lo è, ma rimane difficile pensare che, con le centinaia di prostitute che affollano le strade romane, di giorno e di notte, ci si stupisca ancora di episodi del genere.
In tutti i municipi, si grida allo scandalo, si convocano sedute straordinarie, si annunciano seri provvedimenti e, alla fine dei conti, la situazione sul fenomeno della prostituzione, in tutta la capitale, rimane invariata.
Con un pizzico d’ironia, i consiglieri del IV Municipio, Bonelli, Filini e Bevilacqua, hanno distribuito biglietti omaggio lungo via dei Prati Fiscali per sottolineare l’inerzia dimostrata dal IV Municipio e dal comune di Roma, riguardo al proliferare di lucciole, anche in pieno giorno.
Il volantino raffigura il logo del festival del cinema di Roma con su scritto “ hard, 24ore su 24 potrai godere dello spettacolo in onda tutti i giorni. Spettacolini a luci rosse gratuiti per tutti i residenti del IV Municipio, posti disponibili : balconi, finestre e drive in; la produzione è del Comune di Roma per la regia di Veltroni". Una satira pazzesca per la sua veridicità.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti