Stazione Tiburtina

Al via i lavori per la circonvallazione interna
Enzo Luciani - 24 Giugno 2008

"Partiranno il 30 giugno del 2008 sulla Circonvallazione Nomentana i lavori per il rifacimento della stazione Tiburtina e della viabilità in zona". Così si legge sul sito del Comune di Roma. "Il piano prevede il completamento della "nuova tangenziale est" o "circonvallazione interna" tra il piazzale ovest della stazione e Batteria Nomentana.

L’intervento, finanziato dal Comune e realizzato da RFI (Rete Ferroviaria Italiana), costerà circa 700 milioni di euro e si concluderà entro il 2010. Un progetto chiave, destinato a trasformare parte di Roma Est con benefici per il trasporto, l’ambiente e il tessuto urbano. Pietralata e Nomentano, storicamente separati dalla ferrovia, saranno collegati. Saranno realizzate nuove opere pubbliche: strade, parcheggi, piazze, parchi, piste ciclabili, fognature.

Il progetto comprende dunque due ambiti tra loro collegati: nuova stazione e nuova viabilità. Già alle spalle i lavori preliminari al rifacimento della stazione (l’altra tranche del progetto). Il 30 giugno, messo a punto il piano di mobilità alternativa, si passa alla nuova circonvallazione. Il nuovo tracciato, 3 chilometri, prevede un sottopasso ferroviario di 130 metri (da via della Batteria Nomentana a via dei Monti Tiburtini), un altro tratto in galleria fino a Pietralata (largo Camesena) e un ponte di 135 metri sopra i binari. La nuova arteria, poi, si ricollegherà all’attuale tangenziale est presso l’innesto dello svincolo con l’A24.

La realizzazione della nuova circonvallazione che correrà più ad est (verso Pietralata) rispetto alla vecchia tangenziale comporterà inevitabili disagi e modifiche all’attuale circolazione. Tra i vantaggi, il ‘declassamento’ della Circonvallazione Nomentana da arteria di grande scorrimento a strada di quartiere, con un consistente recupero di spazi da destinare all’arredo urbano e ai parcheggi pubblici". 

Di seguito le diverse fasi dei lavori che dureranno all’incirca 24 mesi:

dal 30 giugno (per 2 mesi) viene chiusa la corsia laterale della tangenziale est, direzione S.Giovanni, tra Batteria Nomentana e Ponte Lanciani. Via Costantino Maes verrà adeguata per consentire la viabilità alternativa.

dal 1 settembre 2008 fino a luglio 2009, il traffico verso S. Giovanni (sempre tra Batteria Nomentana e Ponte Lanciani), si svolgerà su una sola corsia della tangenziale e su Via Maes.

dal 1 agosto 2009 a giugno 2010 si potrà nuovamente usufruire delle due corsie per ogni senso di marcia e verrà ripristinata la corsia laterale in direzione San Giovanni.

Durante tutti i lavori, comunque, il traffico in direzione Salaria si svolgerà sempre normalmente su due corsie.

La futura stazione Tiburtina: sarà lo snodo romano dei treni ad alta velocità e diverrà il più importante scalo della capitale, dove s’incontreranno 400 chilometri di ferrovie, tre linee di metropolitana e il trasporto pubblico di superficie. Sarà costituita da una galleria di cristallo sospesa a nove metri sui binari, con otto "isole galleggianti" al suo interno per i servizi ai viaggiatori, gestite con sistemi hi-tech e con soluzioni bio-climatiche all’avanguardia.

Attraverso la stazione sospesa, lungo il percorso pedonale con negozi, ascensori e scale mobili (analogamente al "forum" di Termini), si passerà dal Nomentano a Pietralata e viceversa.

Il depliant informativo


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti