Tragedia, ad Anguillara Sabazia. Bimba di 2 anni aggredita dai cani dei nonni: è grave

L'aggressione è avvenuta a casa dei nonni che stavano accudendo la bambina

Una vera e propria tragedia. Quella avvenuta intorno alle ore 11 di oggi Venerdì 16 Febbraio 2024, in via Monte Pendola, ad Anguillara Sabazia, alle porte di Roma. Dove una donna di 65 anni e la nipote di due anni sono state aggredite entrambe dai cani. La bimba, visto la gravità delle ferite riportate, è stata elitrasportata dal 118 al policlinico Gemelli, prognosi riservata. Ferita anche la nonna, trasportata all’ospedale San Camillo.

La donna, 65 anni, rischia di perdere un braccio. Le ferite che ha riportato si concentrano sulla fascia muscolare che è stata gravemente danneggiata dai morsi. Secondo quanto si apprende la nonna stava tenendo in braccio la piccola quando è avvenuta l’aggressione. I due cani, due pastori tedeschi, un maschio ed una femmina, sono infatti proprio dei nonni.

Nell’abitazione di Anguillara Sabazia, si sono precipitati i carabinieri di Bracciano, i carabinieri forestali, la polizia locale, i vigili del fuoco e il personale del 118. “Un evento sconvolgente, che colpisce e rattrista tutta la cittadinanza”, ha detto Angelo Pizzigallo, sindaco di Anguillara Sabazia, all’Adnkronos. ”

Si tratta di cani di famiglia, abituati alla convivenza con l’uomo, bisogna capire come possa essere successo. Esprimiamo la nostra vicinanza alla famiglia colpita da questo tragico evento, che segue di pochi giorni la terribile uccisione di un uomo da parte di tre rottweiler nel bosco di Manziana“, conclude Pizzigallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati