Trasporto pubblico, Roma ancora in tilt 

Una nota di Fabio Rosati e  Piergiorgio Benvenuti, esponenti nazionali del Movimento Ecologista  Ecoitaliasolidale
Comunicato stampa - 12 Ottobre 2022
Oltre ai numerosi problemi che da tempo stiamo segnalando per il collegamento della Roma-Lido e nel quadrante di Roma Nord con la ferrovia Roma-Viterbo, oggi ennesimo incubo per il traffico della Capitale lungo la via del mare e della Cristoforo Colombo per il calo di tensione lungo la metro mare Roma Ostia tra Colombo ed Acilia, stesso evento accaduto ieri.
È il commento di Fabio Rosati e  Piergiorgio Benvenuti, entrambi esponenti nazionali del Movimento Ecologista  Ecoitaliasolidale.
“Proseguiamo a sostenere che vi è necessità di cambiare passo e competenza nella gestione del trasporto pubblico a Roma , risorse adeguate per rinnovare le infrastrutture ed il parco automezzi ormai datato e che frequentemente causano  incidenti, una adeguata manutenzione delle linee,  per l’efficienza nel trasporto pubblico e la conseguente diminuzione di traffico e quindi di inquinamento”.
“Un servizio efficiente per l’intera Capitale – proseguono  Rosati  e Benvenuti – farebbe  disincentivare l’utilizzo delle auto e mezzi privati e di fatto  diminuire  l’inquinamento.  Ricordiamo  come il nostro Paese si posizioni al primo posto per quanto riguarda l’utilizzo di mezzi privati e Roma ha il record con il 57% degli spostamenti con vetture private, causando un alto livello di smog, di inefficienza della mobilità nell’area urbana e la mancanza di rispetto per l’ambiente. Ed oggi l’ennesimo tilt del traffico cittadino durante la nuova amministrazione Gualtieri ”.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti