Appia Run, nel Natale di Roma di corsa sulla “regina viarum”

Domenica 21 aprile 2024, la partenza della XXV edizione della corsa alle ore 9.00. De Benedittis: «Superati i 6000 iscritti»

Il 9 aprile 2024, si è svolta questa mattina, nella sala della Protomoteca in Campidoglio, la conferenza stampa di presentazione della Roma Appia Run. Giunta alla XXV edizione, una delle gare più affascinanti del running capitolino celebrerà le nozze d’argento con la città, proprio nel giorno nel Natale di Roma.

Assente giustificato Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Turismo, Sport e Moda di Roma Capitale, che ha comunque voluto presenziare con un videomessaggio inviato agli organizzatori: «Complimenti alla Roma Appia Run, una manifestazione che ha una valenza sociale unica. Non solo cresce anno dopo anno, ma attraverso il Fulmine dell’Appia riesce a coinvolgere all’interno dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla oltre 1000 tra bambini e ragazzi per avviarli allo sport e in particolare ad una disciplina bellissima come la corsa. Il percorso della Roma Appia Run si sviluppa su uno dei tracciati più belli al mondo infatti non è un caso che molti turisti  scelgano questa manifestazione per correre durante il loro soggiorno a Roma. Ci vediamo alla partenza e all’arrivo. Viva Roma sempre». 

Queste le dichiarazioni degli intervenuti:
Svetlana Celli, presidente dell’Assemblea Capitolina: «La Roma Appia Run fa parte del patrimonio sportivo della nostra città. L’Assemblea capitolina è vicina a questa importante manifestazione, ribadendo il supporto e impegno per lo sport, da quello di base agli eventi come questo. La gara, con un percorso tra i più suggestivi in Italia, tra le bellezze della Capitale, ricadrà quest’anno proprio nel Natale di Roma, un buon auspicio per augurare a tutti i partecipanti una grande esperienza. Ringrazio quindi gli organizzatori per il loro lavoro che con passione svolgono per il bene dello sport».

Alessandro Cochi, delegato dell’assessore allo sport della Regione Lazio: «La Roma Appia Run è una corsa prestigiosa che dà lustro alla nostra città e che vede protagonista la “regina viarum”, resa famosa nel 1960 da Abebe Bikila, purtroppo nell’unica edizione delle Olimpiadi disputate a Roma. 25 anni sono un bel traguardo ma anche un punto di partenza per una manifestazione diventata negli anni un patrimonio della città ma anche della regione Lazio».

Antonino Viti, presidente ACSI: «Finalmente, dopo tanto tempo, lo sport è entrato in Costituzione. Un segnale per far capire ulteriormente come le istituzioni pubbliche debbano incentivare la pratica sportiva. La Roma Appia Run rappresenta l’essenza dello sport per tutti,  fenomeno universale e che parla il linguaggio della pace. La partecipazione di tanti atleti stranieri ci porta a riflettere in tal senso».

Fabio Martelli, presidente del Comitato Regionale FIDAL Lazio: «Correre l’Appia Run significa correre nella Roma antica e scoprirne la storia. Una corsa che rappresenta l’”apertura ideale” degli Europei di Atletica Leggera che si svolgeranno in giugno a Roma. Grazie agli organizzatori per il Fulmine dell’Appia, dove tanti bambini possono avvicinarsi al mondo dell’atletica, sono loro il nostro futuro».

Roberto De Benedittis, organizzatore della Roma Appia Run: «Per la XXV edizione correremo nella storia, con un’attenzione sempre più mirata nei confronti dell’ambiente che si sublima nel passaggio tra le meraviglie dell’Appia Antica e del Parco della Caffarella. Oggi annunciamo il raggiungimento dei 6000 iscritti che avrebbero dovuto rappresentare il sold out. Vista invece la grande richiesta, stiamo riusciti a mettere a disposizione dei ritardatari altri 500 pettorali. Questi numeri ci inorgogliscono pensando che il più giovane iscritto non ha ancora compiuto 2 anni, mentre il più maturo che ne ha 91. La Roma Appia Run unisce tutte le generazioni, un altro motivo di unicità che ci contraddistingue». 

Presenti alla conferenza stampa anche Roberto Iadicicco, commissario del Parco Regionale dell’Appia Antica, Simone Quilici, direttore del Parco Archeologico dell’Appia Antica, Giacomo Leone, vincitore maratona New York 1996 e della Roma Appia Run 2001 e Manuela Olivieri Mennea, presidente Fondazione Pietro Mennea.

Iscrizioni ROMA APPIA RUN sul sitowww.appiarun.it

– 13 km € 20,00 fino al 31/3, € 25,00 fino al 12/4
– 5 km € 15,00 fino al 31/3, € 20,00 fino al 20/4
– Fulmine dell’Appia € 5,00

 Info e iscrizioniinfo@appiarun.it tel. 0668100037 – 3495345663


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati