Laboratorio Analisi Lepetit

ATAC, sempre disagi per i cittadini della periferia

Il lungo, tortuoso itinerario del 556 e le disperanti attese
Attilio Migliorato - 22 Luglio 2021

ATAC, sempre disagio per i cittadini, soprattutto quelli della periferia.

Salve, Consigliere Christian Belluzzo, presidente della V commissione mobilità del V municipio, dopo un “viaggio” sull’autobus ATAC 313, ho avuto la malaugurata idea di farne un altro sul 556.
A dir la verità, la Signora Annarita Pellegrini me ne ha dato lo spunto.
I “disagi” giornalieri degli utenti del 313 corrispondo a quelli del 556? Si! Siamo pur sempre nella periferia di Roma.
Complicato prendere il bus per gli studenti, complicato per gli anziani, complicato per chi ha handicap. Complicato tutto.
La linea bus 556 ha 32 fermate e viaggia tra Gardenie e Anagnina (Metro A).
Il percorso dell’autobus 556 è attivo ogni giorno nei seguenti orari: 00:00 – 23:22.
Le fermate sono: Gardenie, Togliatti/Meli, Togliatti/Pergolato, Togliatti/Ciliegie
Molfetta, Molfetta/Trani, Molfetta, Targetti, Falck/Staderini, Campari/Lepetit, Campari/Berio, Tovaglieri/Ermoli, Tovaglieri/Olcese, Tovaglieri/Cevasco, Tovaglieri/Civico 237, Tovaglieri/Viscogliosi, Tovaglieri, Viscogliosi, Tor Tre Teste/Nespole, ,Belon/Casa Calda, Belon/Casilina (H), Torre Spaccata (Metro C), Peresio, Romanisti/Torre Spaccata, Torre Maura/Torre Spaccata, Torre Maura/Ghiandaie, Ciamarra/Uff. Entrate, Ciamarra/Rizzieri, Ciamarra/Ruffo, Ciamarra/Leonardi, Giudice/Viola, Anagnina (Metro A).
Salgo in Via Tovaglieri. La scritta della direzione era nitida: Gardenie. Percorriamo l’intero anello della via e arriviamo a via Viscogliosi ma ci accorgiamo che il bus non va in direzione Gardenie ma in direzione Via Tor Tre Teste, ANAGNINA. In tre diciamo all’autista che stava sbagliando e lui risponde che sbagliamo noi. Però l’indicazione davanti l’autobus è: ANAGNINA, replichiamo. E l’autista: “mica ho sbagliato io, l’autista prima di me non ha cambiato l’indicazione…”
Siamo quindi scesi, ma non ci ha chiesto neppure scusa.
Passano intanto 45 lunghissimi minuti per far arrivare l’autobus per Gardenie. Non si capisce perché, ma il mezzo è nuovo e pulito. OPS, salvo che mi rimane in mano il sopraseggiolo che si è staccato dalla sua base.
Consigliere Belluzzo, mi rivolgo a lei perché so che è persona cortese e disponibile, ma cosa sarebbe successo se un ragazzo o ragazza doveva andare a scuola?
Quanto sei grande Roma! Ma serve un giro così altrettanto grande per una linea di autobus? Così mi sono espresso nell’articolo che ho fatto per il 313.
Vi segnalo il mio articolo su Abitare A del 19 febbraio 2021 sull’impostazione viabile di via Tobagi, che qui appresso, se vorrete, potete rileggere :
Meno male che il cambio di percorso e il prolungamento è precedente, altrimenti avrei i sensi di colpa.
Consigliere Belluzzo, ci vogliono: marciapiedi, piste ciclabili, percorsi brevi per gli autobus, mobilità sostenibile.
Ma, in assenza di tutto ciò non colpevolizziamo chi potendo usa macchine, moto, etc.
Sempre se possono averle, in una disagiata periferia come la nostra.
In altro articolo, ieri, ho chiesto ai candidati politici di venirci a trovare prima di ottobre prossimo, con l’autobus, senza scorta, senza cravatta. Sono sicuro che qualcuno verrà e vedrà, e spero si darà da fare.
Vedremo e riferiremo.

Commenti

  Commenti: 1

  1. Annarita Pellegrini


    INTERESSI DI VERTICE E PUBBLICA UTILITÁ
    È vero che l’orientamento dell’Azienda e del Dipartimento della mobilità, su territorio metropolitano, è quello di “prendere, con una sola fava, quanti più piccioni è possibile”, come ho in precedenza asserito. È il caso, per risolvere il quale, combattiamo. Intendo dire che, con una sola linea autobus, il “556”, prolungato da Tobagi ad Anagnina, l’Azienda e il Dipartimento della mobilità hanno servito 4/5 quartieri, quelli che il “556” attraversa, nel suo percorso da “Gardenie” ad “Anagnina”. Poco importa che, a numero di vetture aumentato e a percorso raddoppiato, la situazione di ricorrenti e penalizzanti attese sia rimasta invariata per quanti risiedono a Tor Tre Teste! Va anche detto, però, che, tre anni fa, i consiglieri del V municipio hanno preferito chiedere il solo prolungamento ad Anagnina del “556”, senza impegnare, contemporaneamente, l’Amministrazione centrale a trattare con l’Agenzia e il Dipartimento della mobilità, pur se allora non disponibili ad accogliere la richiesta della navetta, l’assegnazione, al comprensorio di Tor Tre Teste, di una seconda linea autobus, a transito frequente, perché a percorso brevissimo, la navetta Abelie/ Tobagi. Una cosa è sicura: se il V municipio non ne inoltra la richiesta, l’Agenzia e il Dipartimento della mobilità non ce la concederà mai, per il principio che chi di competenza nell’Agenzia e nel Dipartimento, ai quali si fa riferimento, non provvederà ad assegnare alcunché, che non sia stato chiesto dall’amministrazione locale. Possiamo sperare che i politici di prossimità lo facciano prima del termine del loro mandato o dovremo riporre l’aspettativa di maggiore iniziativa e ricettività in un’alternanza di eletti, nella prossima consiliatura?

Commenti