Categorie: Sport
Municipi: ,

Atalanta-Lazio 3-4, dominio e paura ecco i primi tre punti

 Esordio da sogno per Immobile e soprattutto per il giovane Lombardi

Primi tre punti stagionali della Lazio a Bergamo in casa dell’Atalanta, domenica 21 agosto 2016 la squadra di Inzaghi batte quella di Gasperini con un incredibile 3-4. Una girandola di emozioni allo stadio Atleti Azzurri d’Italia con la Lazio in vantaggio di 3 reti al termine del primo tempo e poi quasi ripresa nel giro di cinque minuti, tra il 63’ ed il 67’. E quando poi Cataldi, appena entrato in campo, sembrava aver chiuso definitivamente la gara, siglando il poker capitolino, in pieno recupero l’Atalanta la riapre di nuovo siglando con Petagna la rete del 3-4. Questa l’ultima emozione di una gara incredibile che ha visto i primi goal in biancoceleste di Immobile e dell’ex Primavera Lombardi, nel giorno del suo esordio in Serie A.

Primo tempo – La nuova stagione della Lazio parte da Bergamo contro l’Atalanta. Inzaghi già dalla prima gara deve fare i conti con l’emergenza di una rosa ancora incompleta. Buone notizie da De Vrij che dopo il lungo infortunio torna al centro della difesa biancoceleste. Contro gli orobici esordio dal primo minuto con la maglia della Lazio per Lukaku e soprattutto per Immobile, l’azzurro che ha sulle spalle la pesante eredità di Klose. In campo partono forte i padroni di casa che al 9’ colpiscono un traversa con Paloschi.

immobileMa la Lazio non si intimorisce e con Immobile al 15’ si porta in vantaggio sugli avversari. L’attaccante azzurro, in rete all’esordio con la nuova maglia, con un preciso diagonale batte Sportiello. Al 20’ i biancocelesti raddoppiano con Hoedt; nell’occasione errore del portiere bergamasco che non blocca la sfera sul colpo di testa dell’olandese. Al 25’ l’Atalanta accorcia le distanze ma la rete di Toloi viene annullata per fuorigioco. Il dominio laziale è totale ed al 33’ arriva anche il tris del giovane Lombardi. Un’importante rete all’esordio; l’ex Primavera insacca in tap-in una corta respinta di Sportiello su tiro di Immobile. Il primo tempo di Bergamo si chiude con un sussulto dei padroni di casa: il colpo di testa di Spinazzola si perde di poco al lato della porta difesa da Marchetti. Nella prima frazione di gioco da segnalare anche il brutto infortunio dell’atalantino Dramè, al 43’ costretto a lasciare il campo in barella.

Secondo tempo – La ripresa si apre con il grande intervento di Marchetti a dire di no al Papu Gomez. La Lazio si fa vedere in avanti al 53’ con la conclusione di Immobile che però non trova la porta. Al 63’ l’Atalanta ritorna in partita con la rete di Kessié, il giocatore bergamasco accorcia sorprendendo Marchetti sul proprio palo. Il goal galvanizza l’Atalanta che nel giro di pochi minuti trova anche la seconda rete, grazie alla doppietta di Kessié. La Lazio si spegne e nel giro di 5 minuti rimette in discussione una gara che dopo il primo tempo sembrava in ghiaccio. Fiutato il pericolo di una clamorosa rimonta Inzaghi si copre con l’inserimento del neo acquisto Wallace per Lombardi (un difensore per un attaccante) e di Djordjevic per Kishna.

tifosiNegli ultimi dieci minuti di gioco l’Atalanta tenta il tutto per tutto per completare la sua rimonta. Al 88’ però la Lazio sigla la sua quarta rete con Danilo Cataldi, entrato in campo da due minuti al posto di Milinkovic-Savic. Il centrocampista laziale finalizza al meglio un contropiede portato avanti da Basta. Ma quella di Bergamo è una partita infinita perché oltre il 90’ Petagna, su azione d’angolo, accorcia di nuovo le distanze e porta i suoi sul 3-4. Negli ultimi minuti di recupero la squadra di Gasperini tenta il tutto per tutto ma con grande sofferenza la Lazio riesce a portare a casa i primi tre punti stagionali.

PAGELLE

LAZIO

Marchetti 4.5 – Non irresistibile sulle reti bergamasche. Errori che potevano costare chiaro, per fortuna la Lazio riesce portare in porto i primi tre punti stagionali.

Basta 6 – Non ancora al top della forma, ha il merito di servire l’assist per il poker firmato da Cataldi.

De Vrij 6.5 – In campo in una gara ufficiale a distanza di un anno dall’ultima disputata. Un rientro importantissimo che da sicurezza a tutto il reparto arretrato laziale.

Hoedt 6.5 – Con De Vrij al suo fianco tutto diventa più facile, è autore infatti di una buona gara impreziosita anche dal goal.

Lukaku 6.5 – Esordio assolutamente positivo per il belga, sulla sua fascia di competenza spinge davvero tanto.

Milinkovic-Savic 6.5 – Ottimo nel primo tempo ma cala alla distanza, soprattutto fisicamente. (86’ Cataldi 6.5 – Appena entrato in campo ha il merito di insaccare il goal sicurezza che di fatto regala i tre punti alla Lazio).

Biglia 7 – L’argentino è il faro del centrocampo laziale, dai suoi piedi partono tutte le azioni offensive. Il raddoppio di Hoedt nasce da un suo pregevole calcio piazzato.

Parolo 6 – Non ancora al top fisicamente.

Kishna 6.5-  Buona gara per l’olandese, il terzo goal nasce da una sua sgroppata in avanti per Immobile e finalizzata in rete da Lombardi (66’ Djordjevic 5.5 – Tanta confusione per lui).

Immobile 7.5 – Che esordio per Ciro! Oltre al goal, che apre le marcature, l’attaccante azzurro macina chilometri in campo ed è un pericolo costante per gli orobici.

esultanzagiocatoriLombardi 7 – Una serata da sogno, il giovane  attaccante laziale non poteva sognare un esordio migliore in Serie A. Gettato nella mischia in extremis, per il forfait di Keita, soffre all’inizio ma poi trova coraggio e la rete del 3-0.  (70’ Wallace 6 – Esordio anche per lui, Inzaghi lo getta nella mischia quando la paura stava prendendo il sopravvento).

All. Inzaghi 7 – Simone porta in casa i primi tre punti stagionali, nonostante le tante difficoltà di formazione. In questa stagione avrà bisogno di tanta fortuna per far fronte alle critiche ed una Società non sempre all’altezza.

ATALANTA

Sportiello 5, Raimondi 5, Toloi 5.5, Zukanovic 5 (79’ Petagna 6.5), Conti 5.5, Kessiè 7, Kurtic 6, Dramè 5.5 (43’ D’Alessandro 6); Spinazzola 6.5, Paloschi 6.5, Gomez 6. All. Gasperini 5.5.

Arbitro: Banti di Livorno 6

TABELLINO

Atalanta-Lazio 3-4

MARCATORI: 15′ Immobile (L), 20′ Hoedt (L), 33′ Lombardi (L), 63′, 67′ Kessie (A), 89′ Cataldi (L), 91′ Petagna (A)

ATALANTA (3-4-3): Sportiello; Raimondi, Toloi, Zukanović (78′ Petagna); Conti, Kurtić (86′ Gagliardini), Kessie, Dramé (43’D’Alessandro); Spinazzola, Paloschi Gomez.

A disp. Bassi, Stendardo, Masiello, Migliaccio, Caldara, Mazzini, Carmona, Cabezas, Latte.

All. Gian Piero Gasperini.

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Basta, De Vrij, Hoedt, Lukaku; Parolo, Biglia, Milinkovic (86′ Cataldi); Lombardi (69′ Wallace), Immobile, Kishna (65′ Djordjevic).

A disp. Strakosha, Vargic, Germoni, Patric, Prce, Murgia, Leitner, Oikonomidis.

All. Simone Inzaghi

ARBITRO: Banti (sez. Livorno). Ass: Alassio-Schenone. IV: Valeriani. Add: Fabbri-Abisso.

NOTE: Ammoniti: 45′ Conti (A), 62′ Lukaku (L), 68′ Kurtić (A), 94′ Immobile (L). Recupero: 4′ pt; 5′ st.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati