Municipi: | Quartiere:

Centocelle: da giorni l’acqua zampilla dal sottosuolo in via dei Castani

Urge un intervento dell'Acea per evitare disastri come quelli in via di Centocelle

In via dei Castani, nelle vicinanze dell’incrocio con via delle Robinie, da da più di dieci giorni – così denunciano alcuni cittadini locali – sgorga, attraverso la superficie della pavimentazione stradale, uno zampillo d’acqua, che non solo invade la carreggiata più vicina, creando una condizione di pericolosità soprattutto per i mezzi a due ruote, ma arriva a lambire anche parte del marciapiede confinante, rendendolo poco sicuro per i pedoni.

E pensare che proprio via dei Castani rappresenta, vuoi per la sua centralità urbanistica e vuoi per il suo profilo commerciale, il biglietto da visita per i cittadini degli altri quattordici municipi romani e/o per i residenti dei quartieri limitrofi dello stesso V Municipio, che giornalmente od occasionalmente transitano nella strada.

L’ultima risorsa dei cittadini interessati è ormai e solamente riposta, ci confida qualcuno di loro, nella speranza che il clima tiepido e primaverile del momento, l’unico agente naturale amico, possa aiutare ad eliminare le eventuali infiltrazioni di acqua nel sottosuolo, che ne dovessero conseguire. Ma c’è anche un proverbio che asserisce che chi di speranza vive, disperato muore.

Inoltre i fatti recenti in via di Centocelle con la voragine apertasi dopo un mese di perdite d’acqua da un tubo dell’acquedotto,  e che solo per fortuna non ha prodotto vittime, non ci lasciano certo tranquilli.

E’ quantomai urgente un intervento dell’Acea e delle istituzioni, anche  in considerazione della vetustà delle numerose tubazioni della rete idrica romana, che corrono nel sottosuolo della città eterna, e delle conseguenze possibili sulla incolumità delle persone prima e della sicurezza statica dei fabbricati intorno, poi.

Mauro dott. Paggi, presidente del Comitato spontaneo di Via dei Noci e strade limitrofe


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati