Domenica 10 aprile si corre l’Appia Run

Illustrate le caratteristiche della 23ª edizione della corsa di 13 km e non competitiva di 4 e 13 km

Affollata Conferenza Stampa per la tradizionale gara inventata e programmata da Roberto De Benedittis in programma domenica 10 aprile 2022. I redatori: Roberto Tavani – Delegato allo Sport del Presidente Regione Lazio, Alessio Onorato – Assessore allo Sport, grandi eventi. Turismo e moda di Roma Capitale, Antonio Viti – Presidente ACSI Nazionale, Fabio Martelli – Presidente Fidal Lazio, Roberto De Benedittis – Presidente ACSI Italia Atletica, ideatore e organizzatore della Roma Appia Run. L’evento è stato condotto dal giornalista Fabrizio Tomasello.

Finalmente domenica 10 aprile 2022 si corre di nuovo tutti insieme all’Appia Run. Dopo due anni segnati dalla pandemia che ha provocato la cancellazione dell’edizione 2020 e lo slittamento dell’edizione 2019 ad una insolita versione autunnale, torna alla sua collocazione originale una delle più celebri corse del panorama podistico capitolino, famos a per essere l’unica gara al mondo a disputarsi su ben 5 pavimentazioni diverse: asfalto, sampietrino, basolato lavico, sterrato e per finire la pista dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla. La manifestazione sportiva è dedicata al campione etiope, prima medaglia d’oro dell’Africa ai giochi Olimpici Abebe Bikila.

La manifestazione di corsa su strada, competitiva sulla distanza di 13 km e non competitiva di 4 e 13 km è organizzata da ACSI con la collaborazione ACSI Italiana atletica e di ACSI Campidoglio Paladino, con il patrocinio di CONI, FIDAL, Roma Capitale, Regione Lazio, Parco Regionale dell’Appia Antica,e Parco Archeologico dell’Appia Antica.

La manifestazione è riconosciuta e apprezzata anche per la sua peculiarità di far convivere uno sport popolare come la corsa, l’aspetto ambientale tramite il coinvolgimento del Parco dell’Appia Antica e l’Aspetto culturale divulgando, una pianta con i luoghi del tracciato, unico al mondo per ricchezza di tesori di rilevanza storica. E’ ogni atleta riceverà nel pacco gara una mappa del Parco dell’Appia Antica che consentirà l’accesso gratuito in tutti i siti del Parco Archeologico il 9 e 10 aprile.

Anche quest’anno si annuncia battaglia ai nastri di partenza, con elemnti di spicco dell’atletica nazionale dai recenti giochi tra cui Ahmed Abdelwhed, reduce dai recenti Giochi Olimpici di Tokyo e grande favorito della vigilia, a cui daranno silo da torcere Federico Riva, Freedom Amaniel e Francesco Guerra; ma grande attesa anche per il campo femminile con la sfida in chiave azzurra tra Anna Arnuando, accreditata dei favori del pronostico e Sveva Fascetti.

 

Il pacco gara e i pettorali potranno essere ritirati sabato 9 aprile dalle ore 10,00 alle 18,00, presso lo Stadio delle Terme di Caracalla. In via eccezionale, e solo per le società provenienti da fuori Roma potrà essere ritirato dalle ore 8,oo alle ore 9,00 del 10 aprile al Villaggio Appia Run.

Il ritrovo è fissato il 10 aprile alle ore 8 presso lo Stadio delle Terme di Caracalla a Roma La partenza delle prove non competitiva di km 4 sarà data alle ore 9.00 quella competitiva e non competitiva di 13 km sarà data alle ore 9.30.

Deposito borse: se le normative anti Covid lo permetteranno sarà previsto un deposito borse all’interno dello Stadio delle Terme di Caracalla.

Le premiazioni: saranno premiati i primi 5 uomini e delle prime 5 donne, saranno effettuate il giorno della gara alle ore 12,00.

Il giorno 9 aprile alla Roma Appia Run farà da cornice “Il fulmine dell’Appia” prova in pista riservata ai bambini /ragazzi da 1 a 17 anni.

Info e iscrizioni : info@APPIARUN.IT TEL 066990498 – 34953455663.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati