E’ nata Centr.Um.Roma, la Rete delle Centralità Urbane e Metropolitane di Roma

Costituita dai Comitati di Acilia-Madonnetta, Anagnina-Romanina, Bufalotta-Porta di Roma, “Nuova Ponte di Nona”, Torre Spaccata, Eur-Castellaccio
Comunicato stampa - 14 Giugno 2008

E’ nata Centr.Um.Roma, la Rete delle Centralità Urbane e Metropolitane di Roma, con lo scopo di difendere di far rispettare le politiche urbanistiche con cui sono state definite le Centralità Urbane all’interno del NPRG. A partire dalla preventiva realizzazione delle infrastrutture per la mobilità, come è fortemente ribadito anche dall’art. 60, c.8 delle Norme Tecniche di Attuazione del nuovo P.R.G. (N.T.A.): "l’attuazione delle Centralità metropolitane e urbane è subordinata alla preventiva o contestuale realizzazione delle infrastrutture ferroviarie (linee metropolitane, altri sistemi in sede propria) previste dal P.R.G."

A seguito dei tentativi di soffocare l’eco mediatica scaturita dalla puntata di Report “I Re di Roma” dello scorso 4 Maggio, le Centralità di Acilia–Madonnetta, Anagnina-Romanina, Bufalotta, Eur-Castellaccio, Ponte di Nona-Lunghezza, Torrespaccata, hanno deciso di riunirsi in una rete, Centr.Um.Roma, affinché le loro voci di denuncia diventino un solo grido. Come prima iniziativa Centr.Um.Roma intende aprire un tavolo di confronto con la nuova amministrazione capitolina a partire dalla grave emergenza della mobilità, elemento basilare su cui è fondato il concetto stesso delle Centralità.
Per questa ragione è stata inviata una richiesta di incontro urgente con il Sindaco Alemanno, gli Assessori all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici del Comune di Roma e gli uffici tecnici competenti.

Centr.Um.Roma, inoltre, si metterà a disposizione della Procura della Repubblica di Roma – che sta conducendo un’indagine per accertare eventuali responsabilità penali connesse all’approvazione del Piano Regolatore ed alle operazioni urbanistiche poste in essere negli scorsi anni (soprattutto in riferimento agli Accordi di Programma) e che ha già acquisito agli atti la puntata di Report – quale soggetto informato dei fatti e fornirà alla magistratura inquirente ogni atto e documento ritenuto utile alle indagini.
Centr.Um. Roma non esclude l’ipotesi di depositare una propria, circostanziata, denuncia-querela sui fatti in questione.

Infine, la rete delle Centralità, grazie alla consulenza tecnica del Laboratorio di Urbanistica LabUr XIII e del patrocinio legale dello Studio Danesi Santorelli Gotti, è in procinto di intraprendere un’articolata serie di iniziative dirette a sensibilizzare le popolazioni residenti e l’opinione pubblica sull’emergenza in corso, ottenere precise garanzie e concrete rassicurazioni da parte del Comune di Roma, nella sua qualità di Istituzione competente in materia, nonché a tutelare i diritti e le legittime aspettative degli abitanti delle Centralità in tutte le sedi civili, penali ed amministrative, senza escludere il ricorso agli Organi di Giustizia dell’Unione Europea.

Fondatori della rete Centr.Um.Roma sono:
per la Centralità Acilia-Madonnetta: Comitato di Quartiere “Amici della Madonnetta”, Comitato Civico Entroterra13 e LabUrXIII
per la Centralità Anagnina-Romanina: Comunità Territoriale X Municipio
per la Centralità Bufalotta: Comitato Porta di Roma
per la Centralità Ponte di Nona-Lunghezza: Comitato di Quartiere “Nuova Ponte di Nona”
per la Centralità Torrespaccata: Comitato di Quartiere Torre Spaccata
per la Centralità Eur-Castellaccio: Coordinamento dei Comitati e delle Associazione del XII Municipio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti