Municipi: , | Quartiere: ,

Emmanuel Wafula e Mary Ngugi. Ouhda vincono la 49ª Eurospin RomaOstia Half Marathon

Oltre 10 mila ai nastri di partenza. Ahmed il primo Italiano, e la Lonedo prima Italiana

Oltre 10mila persone ai nastri di partenza della Eurospin RomaOstia Half Marathon, giunta alla sua 49ª edizione, organizzata dal GSBR un in partnership con RCS Sports & Events, caratterizzata oggi, 3 marzo 2024 da  un  meteo  clemente, senza pioggia,  ma con  tanto  vento, dalla partenza sino al traguardo, lungo tutto il velocissimo tracciato che collega Roma al suo mare.

Non è mancato l’agonismo alla RomaOstia che ha regalato, come sempre, una gara combattuta e appassionante per tutti. La vittoria in campo maschile va al keniano Emmanuel Wafula, che ha  confermato tutta la sua classe, imponendosi in una volata lunghissima sull’etiope Teshager Bayelign Yezgaw, preceduto per un solo secondo 1h01.10 per il vincitore contro l’1h01.11 per il secondo classificato. Completa il podio l’altro keniota Kimakal Kipsambu con  il tempo di 1h01.20, suo nuovo primato personale.

La keniana Mary Ngugi non ha tradito i favori del pronostico imponendosi in 1h07.38 precedendo, al termine di una incredibile progressione  finale, la  giovanissima, non ancora ventenne etiope, Tekle  Mulat  Godu, al  debutto  sulla  distanza, fermando il cronometro a 1h07.41. Brava l’altra keniota  Caroline Korir che si è classificata al terzo posto in 1h09.01. Rebecca Lonedo (FiammeOro) è stata la prima azzurra al traguardo, in ottava posizione della classifica con 1h11.23 

Altissima la soddisfazione dell’Organizzazione, delle Istituzioni e dei Partner. Laura Duchi, race director della RomaOstia, ha dichiarato: “Siamo molto contenti e soddisfatti, come ogni anno l’organizzazione è stata impeccabile. Ringrazio il comitato organizzatore e anche mia madre Rita che non è più tra noi ma ci è stata sicuramente vicino. Ora, appuntamento per il 20 ottobre per la Rome Half Marathon”.

Alessandro Onorato,  assessore allo sport, turismo, moda e grandi eventi di Roma Capitale, ha commentato: “ Felice che questa edizione della RomaOstia sia stata la più internazionale e la più in rosa di sempre. Sapere che il 21,5% degli iscritti è rappresentato da podisti stranieri (contro il 19,3% del 2023) e il 27,17% da  donne (contro il 24,13% del 2023) costituisce la ciliegina sulla torta di un’edizione straordinaria. Con oltre 10 mila partecipanti su un percorso ricco di suggestioni tra l’Eur e il mare, questa edizione si conferma un mix perfetto di sport e di promozione turistica. Un appuntamento che genera ricadute positive sull’economia cittadina e sull’occupazione, soprattutto per il litorale romano”. 

Silvia Salis, vicepresidente vicario del CONI:“ Questi eventi sono importantissimi per la città di Roma e per il nostro paese visto l’indotto che generano. La partecipazione di tante donne è per me molto importante e significativo. Per quanto mi riguarda, questa di oggi è la prima volta alla   RomaOstia, dopo  una  carriera  agonistica  da  martellista  e  la  gravidanza.  Sono  stata  davvero orgogliosa di  averne preso parte e di aver chiuso con il tempo di 1h53.58”.

Anche quest’anno l’expo RomaOstia, il Village, è stato affollato di runner provenienti da ogni luogo, sia d’Italia sia dall’estero. Non è mancata la presenza di un’area brandizzata EUROSpin. Title Sponsor della manifestazione sportiva, nonché la più grande catena discount in Italia. “Ci ha fatto piacere iniziare questa importante collaborazione con una delle più importanti gare podistiche italiane. 

La corsa è uno sport accessibile a tutti, popolare nel senso migliore del termine. Anche noi di Eurospin lo siamo con la spesa intelligente per tutti, senza distinzioni. E, come sanno bene i runner, le soddisfazioni della corsa sono sempre il frutto dell’impegno e della passione, valori a cui sentiamo di avere una particolare affinità”. Ha dichiarato Alessandro Penasa il presidente del Gruppo Eurospin 

Inoltre, la piacevole novità  che  ha  affiancato  la  49esima  edizione  è  stata  il The  Running  Lab, experience targata adidas che ha dato l’opportunità a 500 appassionati runner, tramite strumenti di analisi di precisione e professionisti del settore, di migliorare la propria corsa. Tra i molteplici  servizi, foot  scan dedicati  alla  morfologia  plantare  ed  alla  misurazione del  collo  del  piede,  uno studio  personalizzato  dell’appoggio  plantare  mirato  a  prevenire  infortuni,  consulenza  circa le migliori calzature adidas e allenamenti mirati con runner coach di rilievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati