Categorie: Sport

Empoli-Lazio 0-2: Sono bastati i gol di Guendouzi e Zaccagni, per i tre punti

Diverse le occasioni gol per l’Empoli, tutte sventate da un grande Provedel
FOTO SS LAZIO

La lazio ritrova il successo concludendo la trasferta di Empoli con tre punti preziosi per la classifica, e per la rincorsa ad un posto in zona Europa. Una gara dai toni molto combattuta fin dall’inizio. Con la squadra di Maurizio Sarri che passa subito in vantaggio ma poi è costretta a sostituire Immobile Luis Alberto nel giro di 4 minuti tra il 21’ e il 25’ del primo tempo. La formazione biancoceleste deve, quindi, ridisegnarsi per la perdita dei due pilastri di attacco e centrocampo.

Nonostante ciò la Lazio riesce ad andare all’intervallo in vantaggio. Nel secondo tempo l’Empoli ci prova ma sulla sua strada trova uno strepitoso Provedel che sventa diverse palle gol. Quella per l’Empoli è una sconfitta pensate: la squadra di Andreazzoli resta al terzultimo posto, con una partita in più rispetto alle dirette concorrenti.

Il primo tempo di Empoli – Lazio:

La partita è fin da subito molto accesa. L’Empoli ci prova per prima ma è la Lazio a passare in vantaggio già al 9’. Luis Alberto dialoga in area con Zaccagni e poi lascia partire un destro salvato da Luperto sulla linea. Sulla seguente ribattuta ci provano Immobile e Zaccagni senza successo. La palla, infine, arriva a Guendouzi che di sinistro batte l’estremo difensore dei toscani. Per il francese si tratta del primo gol in Serie A.

L’Empoli prova a portarsi in avanti ma è la Lazio a sfiorare il raddoppio al 20′. Gila lancia Immobile; il centravanti fa filtrare un grande pallone per Guendouzi, fermato da un tempestivo intervento in uscita di Caprile. Il buon momento della Lazio viene offuscato dagli infortuni muscolari di Immobile e Luis Alberto nel giro di 4 minuti. I due sono costretti ad uscire: al loro posto Castellanos e Kamada. La Lazio si risistema in campo. Nel frattempo l’Empoli prova a farsi pericoloso. Al 28′ conclusione di Bastoni dai 25 metri su punizione: la palla esce di poco.

Al 33′ due pericoli per la porta laziale. Una deviazione di Guendouzi su un tiro dalla distanza di Grassi prende Provedel in controtempo. Il portiere in tuffo riesce a togliere il pallone che si stava insaccando nell’angolino. Sul corner seguente, altro grande intervento del portiere sul tiro a volo di Maldini. Proprio quest’ultimo, al 45′, prova una serpentina in area, ma Rovella lo chiude al momento del tiro.

Secondo tempo:

Al 50′ altro “miracolo” di Provedel. Maldini a sinistra crossa in mezzo, la palla è raccolta da Cambiaghi che calcia di mancino: il portiere della Lazio in tuffo devia in angolo. L’Empoli ci crede e spinge forte. Al 60′ ancora un super Provedel evita guai per i biancazzurri. Maldini si gira in area e calcia di sinistro: il portiere respinge in angolo.

Al 63′ l’Empoli chiede rigore per fallo di mano di Felipe Anderson. Marchetti non fischia e il Var non segnala nulla. Il tocco del brasiliano è considerato involontario. La Lazio soffre. Eppure sono proprio gli uomini di Sarri a segnare ancora. Il gol arriva al 67′. Guendouzi recupera palla e avvia il contropiede allargando per Zaccagni. L’attaccante converge verso il centro, calcia ma trova la respinta di Caprile. La palla ritorna a Zaccagni ma il portiere dell’Empoli compie un altro grande intervento. Nulla può da terra sul terzo tiro del laziale.

Al 79′ il neo entrato Isaksen triangola con Kamada ed entra in area: Ebuehi lo chiude. Tre minuti dopo contropiede Lazio. Isaksen serve Pedro che di prima intenzione suggerisce per Castellanos. L’attaccante solo davanti al portiere trova la respinta di Caprile in uscita. L’Empoli non si arrende. All’87′ girata al volo di Destro: interviene Provedel con i piedi.

Dar Ciriola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati