Europe League, Servette-Roma 1-1: serata amara per i giallorossi

Sblocca il risultato Lukaku al 21', pareggia Bedia al 50’. La squadra di Mourinho vede allontanarsi le chance di primo posto del girone G

Serata amara quella di ieri sera Giovedì 30 Novembre 2023 allo Stade de Genève, dove sotto una pioggia insistente, la Roma di José Mourinho pareggia 1-1 contro il Servette di René Weiler. 

La classifica del gruppo vede saldamente in testa lo Slavia Praga, che batte in rimonta lo Sheriff per 3-2. 

Il Servette parte forte nei primi 12’ di partita ma nessuna delle conclusioni degli svizzeri è tale da impensierire la Roma. I giallorossi che cercano di costruire l’azione dalla propria metà campo passano in vantaggio al primo vero affondo. Bella combinazione tra Dybala e Llorente che va in profondità palla al piede e serve Lukaku che di prima intenzione segna. Il belga sfiora il raddoppio poco dopo. Negli ultimi dieci minuti della prima frazione di gioco il Servette cresce e impegna il portiere della Roma prima al 43′ con la buona iniziativa di Bolla che salta con un doppio passo Bove e poi tira in porta, con Svilar che blocca a terra. Poi al 45’ con Kutesa che calcia un perfetto destro destinato all’incrocio dei pali, ma la porta giallorossa è salvata da Svilar che compie un vero e proprio miracolo deviando il pallone in angolo.  Ripartenza aggressiva degli svizzeri in apertura di secondo tempo. Il Servette preme in area giallorossa e al 50’ trova il pareggio con Bedia.

La Roma prova a rispondere ma non riesce a finalizzare le azioni offensive che costruisce, al contrario gli svizzeri hanno buon gioco nelle veloci ripartenze che mettono in difficoltà la difesa capitolina. Al 64’ la Roma si mangia l’occasione del raddoppio. Pallone che rimbalza in area svizzera e giunge sui piedi di Dybala che incredibilmente spara alto da posizione invidiabile. Poi l’ex Juve ha almeno altre due occasioni per raddoppiare ma le spreca. 

Con l’avvicinarsi del termine della partita compaiono anche i primi errori da parte di entrambe le squadre a causa della fatica e del campo, già non in perfette condizioni, reso molto pesante dalla pioggia che è caduta insistente per tutti i novanta minuti. Al quarto minuto di recupero un’uscita tempestiva di Svilar salva il risultato per i giallorossi.

Non si è fatto certamente attendere lo sfogo per lo Special One che dopo la rabbia per la sconfitta di Praga ha ancora ringhiato ai microfoni nell’immediato post gara: “ C’è gente che è sempre lì con 90 minuti di concentrazione ma ci sono anche giocatori superficiali”, con queste parole José Mourinho ha attaccato parte della sua squadra dopo il deludente pareggio contro il Servette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati