Farmacia Bardanzellu dal 1990 al servizio della salute e del benessere

A Colli Aniene nell’omonimo viale al civico 77/A
Vincenzo Luciani - 10 Luglio 2021

La farmacia è un luogo centrale in una comunità. Spesso il primo luogo a cui rivolgersi quando si ha un problema. Il farmacista accoglie tutte le persone senza discriminazione e spesso si trova di fronte a persone che lamentano un abbassamento della loro qualità di vita. Il dott. Federico Fattori – che abbiamo intervistato – è convinto da sempre che la divisione mente corpo, idea tutta occidentale, è ormai un concetto superato a favore di una visione della persona nella sua interezza e complessità. E per questo cerca di fornire con il suo staff servizi per i suoi clienti che hanno come finalità il benessere psicofisico per chi lamenta un problema senza puntare esclusivamente alla vendita dei farmaci. Ma veniamo all’intervista.

Quando è iniziata la vostra attività?

Noi abbiamo iniziato ad operare qui in viale Bardanzellu nel 1990, dopo che per anni avevo collaborato con mio fratello Giuseppe. La partenza è stata in sordina, ma poi l’attività si è ampliata e stabilizzata. La nostra filosofia si basa sull’offerta di numerosi servizi.

Ad esempio attraverso un intervento di tipo psicologico si aiuta la persona a riattivare le proprie risorse per ottenere uno stato di benessere percepito e un miglioramento della qualità di vita. E da noi ci si può sempre rivolgere al farmacista per un colloquio.

In quali situazioni può essere utile l’intervento dello psicologo?

Ad esempio: comprendere cosa si vuole fare e come farlo al meglio; scoprire e individuare i propri bisogni; affrontare le proprie scelte in modo positivo, risolvere incertezze nel percorso di studi; imparare a comunicare efficacemente; in caso di conflitti, separazioni e cambiamenti.

Altri servizi offerti?

Dar Ciriola

Un altro nostro caposaldo è la prevenzione. È attivo in farmacia il servizio di TELEMEDICINA: su prenotazione è possibile effettuare elettrocardiogramma, holter pressorio e holter cardiaco in assoluta sicurezza, con risposte precise ed accurate, a costi vantaggiosi senza attese e senza le spese di uno specialista privato. Basta passare in farmacia oppure chiamare allo 06 4050 1138 per prenotare il servizio.

Un altro immancabile appuntamento con la salute e il benessere è rappresentato da quello con la nostra nutrizionista la Dott.ssa Federica De Sanctis, In farmacia offriamo anche il Controllo Gratuito dell’Udito. Su prenotazione oppure chiedendolo al banco direttamente. I lunedì e venerdì pomeriggio è a disposizione in farmacia il nostro bravissimo podologo, che effettua: visita e trattamento podologico, esame baropodometrico statico e dinamico, esame stabilometrico e consiglia plantari su misura.

Qual è il segreto del successo della farmacia?

La serietà e un profondo rispetto delle persone e un grande spirito di servizio che si traduce ad esempio nell’orario continuato dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20.00, e l’apertura al sabato dalle 8.30 alle 13.00.

Come ricorda il quartiere al momento dell’apertura della farmacia?

Ricordo che c’era una profonda marrana provocata dal Fosso di Gottifredi. Pian piano il quartiere si è completato ed è sparita la marrana lasciando il posto all’asfalto e alle aree verdi condominiali.

I comportamenti dei clienti come sono cambiati?

Sono cambiati certamente e moltissimo e noi abbiamo cercato di adeguare il nostro servizio alle loro esigenze cercando di stabilire un contatto costante con loro anche attraverso il nostro profilo Facebook che ci sforziamo di tenere costantemente aggiornato e fornendo utili informazioni. Manteniamo inoltre un rapporto affabile soprattutto nei confronti delle persone sofferenti o con problemi e disturbi anche dei familiari.

Come vede la situazione attuale e cosa si dovrebbe fare?

Quando avremo superato il covid occorrerà ripartire come fossimo nel 1990. Bisognerà rispolverare lo spirito di collaborazione con tutti che era vivo allora nel quartiere e che con gli anni si è appannato

Quest’anno e quello che l’ha preceduto sono stati difficili, pieni di sofferenza e di privazioni (distanziamento sociale, mascherine, abbracci mancati, serrande abbassate). Speriamo che tutto questo rimanga alle nostre spalle e che ritorni qualcosa di “vecchio”, la vita di prima con la libertà, i baci e gli abbracci, con la promessa che saremo in grado di apprezzarla molto di più.

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti