Categorie: Sport
Municipi: ,

Frosinone-Lazio 0-0. Anomino pareggio contro i canarini

La Lazio dopo le fatiche di coppa non riesce ad imporsi sul campo del Frosinone

La Lazio frena di nuovo contro il Frosinone, nella gara valida per la 26^ giornata della Serie A Tim, ed al Matusa non va oltre lo 0-0. La squadra di Pioli, che ripropone li davanti l’inguardabile Djodjevic, non riesce a bucare la difesa più battuta del campionato. Dopo le cinque sberle al Verona, ed il buon pareggio in casa del Galatasaray, i capitolini frenano la loro rincorsa ad un posto in Europa nella prossima stagione collezionando il terzo pareggio a reti bianche consecutivo in trasferta. Meglio dunque, a questo punto, concentrasi sull’unico obiettivo rimasto, ovvero avanzare il più possibile in Europa League.

Primo tempo – La Lazio in trasferta in Ciociaria ritrova il calore dei propri tifosi che occupano in ogni ordine di posto il settore ospiti dello Stadio Comunale di Frosinone. In campo Pioli ripropone Bisevac in difesa e si ostina a schierare di nuovo centravanti Djordjevic, con Felipe Anderson e Matri relegati in panchina. Di contro Stellone crede nell’impresa contro i biancocelesti potendo contare sul fattore Matusa. La prima frazione di gioco non vive particolari sussulti con i due portieri mai troppo impegnati. La Lazio gioca infatti molto sull’out di destra, grazie alle incursioni del solito Candreva. E proprio il centrocampista romano al 11’ scaglia un diagonale destro che si termina la propria corsa sul fondo, sfiorando il palo alla sinistra di Leali. Al 20’ sempre Candreva impegna l’stremo difensore ciociaro in azione solitaria, dopo aver saltato di netto Pavlovic.

djordjevic-frosinone-lazioSecondo tempo – L’attacco della Lazio sembra come narcotizzato ed allora Pioli decide di ricorrere la carta Keita inserendolo al posto di Mauri, in giornata no. I biancocelesti, come nel primo tempo, faticano a proporsi per vie centrali ripiegando così sulle corsie laterali. Anche Konko, dalla linea difensiva, avanza spesso cercando più volte la conclusione. L’occasione più grande da goal della gara però capita sui piedi di Ciofani il quale, da ottima posizione, spreca malamente concludendo su Marchetti.

Scampato il pericolo la Lazio si propone in avanti con Keita e solo la scivolata di Ajeti e la collaborazione di un compagno evitano il goal capitolino. Al 78’ Leali salva il Frosinone con una grande parata a mano aperta sul colpo di testa di Milinkovic-Savic, imbeccato dal cross di Lulic. Questa l’ultima vera emozione di match che non offre altri spunti di interesse negli ultimi dieci minuti di gioco. Per la Lazio ora appuntamento all’Olimpico nel decisivo ritorno di Europa League contro il Galatasary, partendo dall’1-1 dell’andata maturato in Turchia.

LAZIO

Marchetti 6 – Partita non particolarmente difficile, bravo ad indurre nell’errore Ciofani nell’unica vera occasione da goal del Frosinone.

Konko 7 – Il francese forse sta vivendo una delle sue migliori stagioni in biancocelesti, soprattutto per quanto riguarda la continuità. In difesa è sempre concentrato ed in avanti avanza con regolarità creando spesso dei pericoli alla retroguardia canarina.

Biśevac 5.5 – Al ritorno dall’infortunio. Non si guadagna la sufficienza per la diagonale sbagliata che mette Ciofani nella condizione di far male a Marchetti.

Hoedt 6 – In una gara non particolarmente difficile emerge abbastanza bene.

Lulic 6 – Una volta ala, un’altra terzino, ormai non sa più che ruolo Pioli deciderà di affidargli. Da posizione arretrata incide pochissimo nella manovra offensiva biancoceleste, anche se ha il merito di confezionare il cross per la testa di Milinkovic-Savic su cui Leali dice ottimamente di no.

Cataldi 6 – Nel primo tempo gioca con maggiore personalità rispetto alla ripresa.

Biglia 6 – Spesso marcato riesce lo stesso a proporsi, il problema che anche uno come lui fatica a smistare il gioco a dovere se davanti non c ‘è il movimento giusto da parte degli attaccanti.

Parolo 5 – In Turchia aveva dato segni di risveglio, conto il Frosinone è tornato ad avere quel torpore che lo contraddistingue in questa stagione molto al di sotto delle sue possibilità (76′ Milinkovic 6 – Solo il grande intervento di Leali gli nega la gioia del goal.)

Candreva 5 – Tanti cross e tanto movimento sulla destra ma quello che gli manca in Ciociaria la precisione giusta. In alcune occasione denota anche il solito egoismo delle giornate storte.

Djordjevic 5 – Fa tutto meno che il centravanti, con lui in campo la Lazio in pratica rinuncia a giocare in fase offensiva. Ormai è questo ad ogni gara, dunque sembra inutile continuare ancora a puntarci (66′ Klose 5 – Come il compagno che sostituisce non si vede mai in avanti).

Mauri 5 – Fatica terribilmente ad incidere sulla manovra offensiva dei suoi (53′ Keita 6 – Ha voglia e la dimostra anche se non si rende quasi mai pericoloso).

All. Pioli 5.5 – Djordjevic perché? La Lazio a Frosinone in pratica non si rende quasi mai pericolosa in avanti. Con l’ennesimo pareggio la sua squadra rischia di allontanare sempre di più la possibilità di tentare la remota rincorsa ad un posto in Europa per la prossima stagione.

FROSINONE

Leali 6.5, Rosi 6, Ajeti 6, Blanchard 6, Pavlovic 6.5, Frara 6 (87′ Chibsah sv), Sammarco 5.5, Gori 6, Soddimo 5.5 (70′ Tonev 6), Dionisi 6 (84′ Kragl sv), Ciofani 5. All. Stellone 6.5

ARBITRO Russo (sez. Nola) 6.5 – Gara diretta senza particolari sbavature.

Il tabellino di Frosinone-Lazio

FROSINONE-LAZIO 0-0

FROSINONE (4-3-3): Leali; Rosi, Ajeti, Blanchard, Pavlovic; Frara (87′ Chibsah), Sammarco,

Gori; Soddimo (70′ Tonev), Dionisi (84′ Kragl), Ciofani.

A disp: Bardi, Zappino, M. Ciofani, Crivello, Pryyma, Gucher, Carlini, Longo, Paganini.

All. Roberto Stellone

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Konko, Biśevac, Hoedt, Lulic; Cataldi, Biglia, Parolo (76′ Milinkovic);

Candreva, Djordjevic (66′ Klose), Mauri (53′ Keita).

A disp. Berisha, Mauricio, Braafheid,Basta, Morrison, Onazi, , Kishna, Felipe Anderson, Matri.

All. Stefano Pioli

ARBITRO: Russo (sez. sez. di Nola). ASS.: Vuoto – Valeriani. IV: La Rocca. ADD: Mazzoleni-

Baracani.

NOTE. Ammoniti: 75′ Rosi (F), 94′ Chibsah (F)

Recupero: 4′ st.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati