Gli acquerelli di Edward Dodwell e Simone Pomardi in mostra a Roma

Per la prima volta in Italia con "La riscoperta dell’antico" alla Curia Iulia nel Foro Romano, dal 27 settembre 2013 al 23 febbraio 2014
di Mara Dinunno - 26 Settembre 2013

La riscoperta dell’antico. Gli acquerelli di Edward Dodwell e Simone Pomardi. Dopo il British Museum di Londra la mostra arriva a Roma, alla Curia Iulia nel Foro Romano, dal 27 settembre 2013 al 23 febbraio 2014.

I viaggi del Grand Tour, la Grecia come meta romantica di viaggi e peregrinazioni attraverso un territorio ricco di storia, cultura e bellezze naturalistiche, sono le realtà illustrate dalla mostra La riscoperta dell’antico. Gli acquerelli di Edward Dodwell e Simone Pomardi.

Simone Pomardi, Capo Sunio, Tempio di Poseidone da nord-est; in lontananza il golfo Saronico e l’Argolide orientale. Riversi lungo il pendio, numerosi blocchi architettonici del tempio, alcuni pertinenti al fregio figurato, altri con decorazione a kyma lesbio. Mattino inoltrato, ventoso Acquerello, 104×66 cm Settembre 1805 © 2013 The Packard Humanities Institute

Simone Pomardi,
Capo Sunio, Tempio di Poseidone da nord-est; in lontananza il golfo Saronico e l’Argolide orientale.
Riversi lungo il pendio, numerosi blocchi architettonici del tempio, alcuni pertinenti al fregio figurato, altri con decorazione a kyma lesbio. Mattino inoltrato, ventoso
Acquerello, 104×66 cm – Settembre 1805 – © 2013 The Packard Humanities Institute

Sostenuta dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma ed in collaborazione con Electa e il Packard Humanities Institute di Los Altos, l’esposizione ripercorre il clima neoclassico dei viaggi in Grecia nel 1805 – 1806 dei paesaggisti Dodwell e Pomardi attraverso acquerelli, disegni di sculture, di monumenti e di sontuosi paesaggi di rovine.

Le opere, esposte per la prima volta in Italia, erano inedite fino alla primavera scorsa quando sono state presentate a Londra: disegni ed acquerelli raffigurano l’acropoli di Atene, Micene e il porto di Corfù al tempo della dominazione ottomana della Grecia, rappresentando perciò una importante testimonianza di come questi siti archeologici apparivano all’epoca.

Simone Pomardi. Versante occidentale dell’Eretteo da sud-ovest, nella luce di metà mattino. Un pilastro sostituisce la seconda cariatide da ovest, oggi al British Museum, particolare Acquerello, 101×72 cm - 1805 - © 2013 The Packard Humanities Institute

Simone Pomardi.
Versante Occidentale dell’Eretteo da sud-ovest, nella luce di metà mattino.
Un pilastro sostituisce la seconda cariatide da ovest, oggi al British Museum, particolare
Acquerello, 101×72 cm – 1805 – © 2013 The Packard Humanities Institute

Gli sguardi degli artisti Edward Dodwell, erudito archeologo ed acquerellista autodidatta, e Simone Pomardi, anch’egli acquerellista, noto per aver ritratto paesaggi dell’antica Roma ai tempi dell’occupazione Francese, restituiscono un immaginario romantico filo-ellenico molto sentito all’epoca tanto da spingere Lord Byron, uno dei più fervidi sostenitori della classicità, a partire per combattere al fianco dei rivoluzionari.

Una mostra che porta testimonianze di un clima culturale e il respiro di ideali mitizzati.

Adotta Abitare A

L’imponente location dell’allestimento, la grande aula della Curia, sede del Senato romano, con la pavimentazione marmorea di età diocleziana ancora presente e con i resti delle pitture bizantine, fa da suggestiva cornice all’esposizione che è stata volutamente realizzata a basso impatto visivo, e che suggerisce un continuo dialogo aperto fra testimonianze di epoche diverse.

Simone Pomardi. L’Acropoli nella luce del pomeriggio, guardando a est dai Propilei - Acquerello, 100×62 cm - © 2013 The Packard Humanities Institute

Simone Pomardi.
L’Acropoli nella luce del pomeriggio, guardando a est dai Propilei – Acquerello, 100×62 cm – © 2013 The Packard Humanities Institute

Apertura al pubblico da largo della Salaria Vecchia secondo le seguenti modalità:

h. 8.30/18.30 fino al 26 ottobre – h. 8.30/16.30 fino al 23 febbraio;

biglietti: intero Euro 12.00 – ridotto Euro 7.50

http://archeoroma.beniculturali.it/mostre/riscoperta-dell-antico


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti