Categorie: Sport
Municipi: ,

I Campionati Europei di Atletica Leggera tornano a Roma

Appuntamento dal 7 al 12 Giugno 2024: presentazione ufficiale in Aula Giulio Cesare

I Campionati Europei di Atletica Leggera tornano in Italia, a cinquant’anni esatti di distanza dall’ultima edizione organizzata nel 1974, anche allora nella Capitale. La manifestazione, che si terrà dal 7 al 12 giugno tra lo Stadio Olimpico e il Parco del Foro Italico è stata presentata nell’Aula Giulio Cesare in Campidoglio.

In apertura i saluti istituzionali del Sindaco Robero Gualtieri, che ha rivolto un augurio agli atleti della nazionale azzurra, presenti con una delegazione in Aula: “Congratulazioni a tutti voi. Ritrovarsi a 50 anni dai successi di Mennea e Simeoni ad avere i Campionati Europei di Atletica Leggera a Roma è un’emozione“.

Tutti i livelli istituzionali stanno lavorando tanto affinché l’edizione 2024 sia un successo; – ha spiegato il Sindaco – si registrano numeri incredibili tra i volontari, è fermento nelle scuole che stiamo coinvolgendo e vogliamo fare rete anche con le altre importanti iniziative sportive in programma a Roma. L’unità delle istituzioni rappresenta lo spiriro e il metodo con cui si devono organizzare eventi di portata internazionale. Noi ci siamo. Saranno 5 giorni ad altissima intensità. Mi piace sottolineare il ruolo dello Stadio Olimpico, del Parco del Foro Italico e degli altri luoghi che faranno da cornice agli Europei, in un percorso che possiamo considerare tra i più belli, se non il più bello del mondo“.

“Saranno gli Europei più belli degli ultimi anni. Le gare si disputeranno non solo in un rinnovato stadio Olimpico e nello stupendo
stadio dei Marmi riportato al suo antico splendore
– ha sottolineato l’Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda Alessandro Onorato – ma anche nei luoghi più iconici della città all’ombra dei monumenti più evocativi. Roma si conferma Capitale dello sport e dei grandi eventi, che sono sempre più volano fondamentale per il turismo. La nostra città grazie a questi appuntamenti internazionali vive una nuova giovinezza fatta di valori che solo lo sport sa rappresentare al meglio: impegno, sacrificio e determinazione. Valori che incarnati da campioni come Jacobs, Tamberi e Palmisano diventano modelli sani e positivi per le ragazze e i ragazzi che seguendo il loro esempio riempiono gli impianti sportivi

Roma 2024 precederà di cinquanta giorni l’avvio delle gare di atletica ai Giochi Olimpici Estivi e rappresenterà l’ultimo banco di prova per gli atleti in vista di Parigi, sul modello di quanto accade in America con i “Trials”. Per questo e non solo a Roma sono attesi tutti i migliori atleti del continente, a cominciare dai campioni italiani come Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs, che hanno entrambi confermato la volontà di presentarsi all’appuntamento davanti al pubblico di casa.

Alla presentazione in Aula Giulio Cesare hanno preso parte l’Assessora regionale all’Ambiente, Turismo,  Sport, Cambiamenti climatici, Transizione energetica e Sostenibilità Elena Palazzo; il Capo Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri Flavio Siniscalchi, il Presidente di Sport e Salute Marco Mezzaroma, il Presidente del Comitato italiano paralimpico Luca Pancalli,  il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente degli European Athletics  Dobromir Karamarinov,  il presidente della FIDAL e della Fondazione EuroRoma 2024 Stefano Mei.

Il programma

Il programma prevede sei giorni consecutivi di gare e undici sessioni complessive.

Le medaglie in palio saranno 141, quasi 1.600 atleti appartenenti a 47 federazioni europee compongono la lista preliminare delle iscrizioni alle gare che verranno completate entro il 30 maggio. Le prime medaglie verranno assegnate nella serata del 7 giugno, che vedrà protagoniste le atlete della marcia 20km femminile, con la campionessa Antonella Palmisano attesa tra le favorite su un percorso disegnato all’interno del Parco del Foro Italico, che passerà per lo Stadio dei Marmi e culminerà all’interno dello Stadio Olimpico. Leonardo Fabbri e Zane Weir si preparano a sfidare nella stessa sessione i rivali europei nella finale del getto del peso maschile.

Per sabato 8 giugno si annuncia una serata ricca di emozioni per gli atleti azzurri: fra i possibili protagonisti Massimo Stano e Francesco Fortunato nella marcia 20km maschile, i giovani romani Mattia Furlani nel salto in lungo e Lorenzo Simonelli nei 110 metri ostacoli, prima dell’attesissima finale dei 100 metri maschili nella quale Marcell Jacobs sogna di esultare di fronte al pubblico italiano.

La mattina di domenica 9 giugno è prevista la partenza dai Fori Imperiali della mezza maratona maschile e femminile, con un percorso che toccherà alcuni dei luoghi più iconici della città (Piazza Navona, Castel Sant’Angelo, San Pietro, Ponte della Musica) e terminerà all’interno dello Stadio Olimpico.

Nella stessa sessione dovrebbe fare il suo esordio Gianmarco Tamberi nelle qualificazioni del salto in alto, con la finale programmata nella serata dell’11 giugno.

Nel gran finale del 12 giugno il salto con l’asta maschile e il salto in lungo femminile, dove sono attesi la superstar svedese Armand Duplantis e l’azzurra Larissa Iapichino, e le finali delle staffette 4×100 e 4×400 maschili e femminili, in cui le squadre italiane puntano a vincere diverse medaglie.

#GenerationRoma2024 è l’hashtag che caratterizza i Campionati Europei di Atletica Leggera.

Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale della manifestazione roma2024.eu .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati