L’Adoptathon Day al canile della Muratella e due giorni per i gatti della Piramide

Il 5 e 6 maggio, due appuntamenti per aiutare cani, conigli e gatti abbandonati
di Claudia Tifi - 2 Maggio 2007

Sabato 5 maggio 2007, dalle 10.00 alle 23.00, c’è ‘Adoptathon Day’: un programma ricco di iniziative e di appuntamenti al Canile Comunale della Muratella, in via della Magliana 856, che resterà aperto tutto il giorno in contemporanea con i canili di tutto il mondo.

Sempre sabato 5, ma anche domenica 6 maggio 2007, dalle 11.00 al tramonto, all’iniziativa ‘Gatti all’ombra della Piramide’ di piazzale Ostiense si potranno adottare i mici della Piramide e dell’Oasi felina di Porta Portese o acquistare cuscini, tovaglie, cesti, maglie e tanta oggettistica, tutta ‘gattofila’, per sostenere una delle più popolose e popolari colonie feline della Capitale.

Oltre a poter adottare uno tra i circa 2000 cani reclusi nelle strutture comunali o sottoscrivere un’adozione a distanza, l’Adoptathon Day’, organizzata dall’Associazione Volontari Canile di Porta Portese, è un’occasione per parlare dei Fiori di Bach, di cultura vegetariana con gli esperti dell’Associazione vegetariana animalista (Ava), e di confronto sui problemi del proprio cane con un educatore cinofilo. Si possono adottare conigli maltrattati, visitare l’ambulanza veterinaria del Pet Soccorso del Comune di Roma, informarsi su una speciale polizza assicurativa per gli animali curata dall’Associazione ‘6 zampe Onlus’, incontrare i volontari del Centro Recupero Fauna Selvatica della Lipu di Roma e della Lega Anti-Vivisezione (Lav).

Ospiti di ‘Gatti all’ombra della piramide’ saranno l’attrice Anna Falchi che sabato alle 11.00 inaugurerà la Miao-mostra di quadri a cura di Angela Marini e Leonilde Campora, il professor Giorgio Celli che alle 16.30 presenterà il suo ultimo libro “I sette peccati capitali degli animali”, la Delegata del Sindaco Monica Cirinnà domenica 6 alle 16.00 premierà cittadini distintisi nel salvataggio e nell’aiuto di animali in difficoltà. Sabato alle 16.00 e domenica alle 16,30, ma anche alle 17.00 e alle 17.30, ci sarà la possibilità di visitare l’interno della Piramide, a cura dell’Associazione ‘Romandando’, per prenotazioni tel 06/5756085.

“I gatti liberi della Capitale sono riconosciuti patrimonio bioculturale dal Comune di Roma, – spiega Cirinnà -, città dove se ne contano circa 300mila, dei quali 180mila vivono nelle case e 120mila nelle strade, distribuiti per lo più in oltre 4.000 colonie”.

I cani della capitale, invece, non possono girare liberi, ma, anche in prigione, restano più fortunati dei colleghi di altri paesi in cui i canili, ad esempio quello di New York, in cui continuano ad adottare la ‘soluzione finale’, una condanna a morte che, grazie alla legge nazionale 281 del 1991, in Italia non accade più.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti